Siria, Di Maio: "Stop immediato all'offensiva". Convocato l'ambasciatore alla Farnesina

Per affrontare la questione siriana, Luigi Di Maio ha deciso di convocare alla Farnesina l'ambasciatore turco per ribadirgli ufficialmente la preoccupazione del nostro Paese per l'operazione militare decisa da Erdogan: "A seguito delle iniziative militari turche nella Siria nord-orientale, il Ministro degli Esteri Luigi di Maio ha disposto la convocazione alla Farnesina dell’Ambasciatore della Turchia in Italia. Nel riaffermare l’importanza della cessazione di ogni azione unilaterale, l’Italia ribadisce che l’unica strada percorribile per una soluzione duratura alla crisi siriana è rappresentata dal processo politico in corso sotto gli auspici delle Nazioni Unite".

Dopo l'incontro con l'ambasciatore Di Maio ha anche condiviso un post su Facebook:

"Quel che sta accadendo in Siria, l’offensiva turca, la negazione dei diritti delle popolazioni locali e del popolo curdo, le morti di civili: tutto questo è inaccettabile e non possiamo voltarci dall’altra parte. Non può essere militare la soluzione alla crisi siriana.
Anzi, la storia ci insegna che ogni risposta militare in passato ha sempre contribuito a destabilizzare ulteriormente la situazione sul terreno, aprendo spesso un vuoto colmato poi dall’insorgere di nuove organizzazioni terroristiche.
L’Italia, lo ribadisco, condanna l’iniziativa di Ankara e per questo motivo poco fa ho dato disposizione di convocare al ministero degli Esteri l’ambasciatore turco.
La situazione è ben complessa e lo sappiamo, ma è di fronte a queste occasioni che l’Europa stessa deve mostrarsi capace di rispondere in modo corale e con un’unica voce. E questo è il senso del messaggio che porterò lunedì al Consiglio Affari Esteri dell’Unione Europea.
L’unità, la sovranità e l'integrità territoriale dello stato siriano è indiscutibile e può essere garantita solo attraverso il dialogo e tramite un'autentica transizione politica".

Siria, Di Maio: "L'UE parli con una voce sola. Stop immediato all'offensiva"

L'offensiva militare nel nord della Siria da parte della Turchia, che in queste ore avrebbe portato alla morte di almeno 11 persone, è stata condannata dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ora a quella voce si è aggiunta anche la condanna del Ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Il leader del Movimento 5 Stelle ha tenuto questa mattina una conferenza stampa alla Farnesina e in questa occasione ha definito "totalmente inaccettabile" l'offensiva della Turchia in Siria, confermando che anche l'Italia "la condanna con forza".

L'azione turca, secondo il Ministro degli Esteri, rischia di compromettere la lotta al terrorismo e ne arrivano le prime conferme da parte di fonti curde, secondo le quali durante i bombardamenti della notte scorsa sarebbe stata colpita anche una prigione in cui erano rinchiusi combattenti dell'ISIS. Non è chiaro al momento quanti di questi jihadisti siano riusciti a scappare e quanti siano rimasti uccisi nell'attacco, ma è evidente che già in queste prime ore si stiano facendo dei danni irreparabili.

Di Maio ha chiesto in modo diretto alla Turchia di mettere fine immediatamente all'offensiva e ha auspicato che l'Unione Europea sia in grado di "far sentire una sola voce". Anche a questo servirà il consiglio dei Ministri degli Esteri UE in programma per lunedì 14 ottobre.

L’offensiva della Turchia in Siria è totalmente inaccettabile. L’Italia la condanna con forza.

Seguite le mie dichiarazioni alla stampa in diretta dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale 🎤

Posted by Luigi Di Maio on Thursday, October 10, 2019

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO