Nobel per la Pace 2019 al premier dell'Etiopia Abiy Ahmed Ali

premio noble pace 2019 premier etiope Abiy Ahmed Ali

Il premio Nobel per la Pace 2019 va al premier etiope Abiy Ahmed Ali per il suo impegno a riportare la pace nel Nord Est dell'Africa e a risolvere il conflitto con l’Eritrea: "L'Etiopia è fiera in quanto nazione" è il primo commento dall'ufficio del vincitore del prestigioso premio.

43 anni, Abiy Ahmed Ali, primo ministro etiope dal 2018 "ha avviato importanti riforme che danno a molti cittadini la speranza per una vita migliore e un futuro più luminoso. Come Primo ministro ha cercato di promuovere la riconciliazione, la solidarietà e la giustizia".

Nei suoi primi cento giorni il premier "ha abolito lo stato di emergenza del Paese, concedendo l'amnistia a migliaia di prigionieri politici, interrompendo la censura dei media, legalizzando i gruppi di opposizione illegali, licenziando leader militari e civili sospettati di corruzione e aumentando significativamente l'influenza di donne nella vita politica e comunitaria etiope. Ha anche promesso di rafforzare la democrazia organizzando elezioni libere ed eque”.

Il vincitore del Nobel per la Pace 2019 in "stretta collaborazione con Isaias Afwerki", presidente dell’Eritrea, "ha rapidamente elaborato i principi di un accordo di pace per porre fine alla lunga situazione di stallo 'nessuna pace, nessuna guerra' tra Etiopia ed Eritrea".

Il Comitato norvegese del Nobel ha osservato che "di recente antiche rivalità etniche sono riprese in Etiopia" ricordando i tre milioni di cittadini etiopi che sono stati già costretti a sfollare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO