Prescrizione, Di Maio conferma: “Sarà in vigore dall'1 gennaio 2020"

Luigi Di Maio salario minimo orario

Il Ministro degli Esteri e capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio ha confermato che la riforma della prescrizione non subirà alcun rinvio, al di là di quello che le indiscrezioni delle ultime ore sostenevano.

La riforma varata dal precedente esecutivo, e fatta slittare da Matteo Salvini e la sua Lega nel tentativo di intervenire per effettuare modifiche più sostanziali, entrerà in vigore come da programma il 1° gennaio 2020. Intervenuto oggi a L'Intervista di Maria Latella su SkyTG24, Di Maio ha assicurato:

La nuova prescrizione è gia legge. Entrerà in vigore il 1 gennaio 2020, non c’è niente da discutere. È una norma di civiltà: se entri in un processo poi si arriva a sentenza.

Sembra slittato a data da definire, invece, il tanto anticipato carcere per i grandi evasori. Non per volere del Movimento 5 Stelle. Di Maio, però, ammette di non sapere nulla di questo stralcio e assicura che le occasioni non mancheranno comunque nei prossimi mesi:

Non si può perdere altro tempo per le manette ai grandi evasori: se vogliamo fare la lotta agli evasori è inutile accanirsi sul commerciante o sul professionista ma sui grandi evasori. Io non ho notizie di uno stralcio di questa norma. Abbiamo tre occasioni, la legge di bilancio, il dl fisco, e la riforma della giustizia: se vogliamo fare una legge di bilancio che contrasta gli evasori bisogna approvare una norma che prevede il carcere per i grandi evasori.

Oggi Luigi Di Maio sarà presente a Napoli per la celebrare i dieci anni del Movimento 5 Stelle, un evento ribattezzato Italia 5 Stelle.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO