Zingaretti alla Direzione dem: "Serve un PD nuovo, basta deleghe a un capo. Al governo mai subalterni"

Zingaretti direzione pd 15 ottobre 2019

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti vuole un partito nuovo e lo dice senza remore oggi davanti ai componenti della Direzione nazionale dem: "Serve un partito totalmente nuovo. Io dico dopo 12 anni basta parlare di riforma, basta aspettare, basta paure, basta conservatorismi. Serve una forza politica e nazionale diversa da quella che siamo. Una fase aperta per un partito diverso".

Un patto federativo stile vecchio Ulivo? Secondo Zingaretti: "Troppe volte abbiamo delegato a un capo i destini della nostra comunità" per cui è ora di cambiare. Senza Matteo Renzi, ormai leader di Italia Viva, sarà più facile? Il segretario in apertura della Direzione ha parlato, inevitabilmente, anche di governo spiegando che il Pd intende sostenere il Conte bis "con spirito di lealtà ma senza subalternità".

Zingaretti si è poi espresso sull’offensiva turca al confine siriano contro i curdi che ha già causato vittime tra i civili e 70mila bambini sfollati, secondo l'Unicef. Per il segretario serve "verificare la possibilità di schierare una forza di interposizione sul confine turco-siriano".

Oggi il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è tornato a minacciare un’invasione in Occidente di rifugiati: "Se il mondo ci ostacola, dovrà farsene carico" ha sostanzialmente detto Erdogan rivolto a Europa e Stati Uniti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO