Di Maio: "Dobbiamo combattere i grandi evasori, non fare la guerra ai commercianti"

Dagli Stati Uniti il ministro degli Esteri ha tenuto una diretta Facebook per parlare della manovra economica.

di maio salvini replica

Anche se in questi giorni è impegnato in una visita istituzionale a Washington, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha oggi tenuto una breve diretta Facebook in cui ha parlato della manovra economica che è stata approvata, salvo intese, dal Consiglio dei Ministri mentre lui era già in viaggio verso gli Stati Uniti.

In particolare Di Maio si è voluto soffermare sulla questione della lotta all'evasione fiscale, che è così importante per recuperare i miliardi che servono per questa legge di bilancio, e ha detto:

"Non esiste una legge di Bilancio che fa la lotta all'evasione fiscale senza il carcere con pene severe ai grandi evasori, per noi è imprescindibile"

E ha spiegato meglio cosa intende lui per lotta all'evasione:

"In Italia bisogna combattere contro la grande evasione, non contro il commerciante. Io non accetto che si criminalizzino certe categorie. Prima della multa sul Pos, bisogna abbassare le commissioni delle banche. Per me va benissimo tutto nella lotta all'evasione. Una cosa non posso accettare, che lo Stato faccia il debole con i forti e il forte con i deboli. Non possiamo pensare che il simbolo dell'evasione sia, come si sta dicendo in questi giorni da alcuni media, l'elettricista, l'idraulico o il tassista. Io non ci sto a scatenare la guerra tra poveri. L'Italia ha decine di miliardi di euro di evasione perché ci sono stati soggetti che hanno portato anche milioni di euro fuori dai nostri confini e li hanno fatti rientrare con scudi fiscali al 5%. Dobbiamo introdurre strumenti che blocchino la grande evasione"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO