CasaPound parteciperà alla manifestazione di Salvini a Roma. Polemiche da Forza Italia

Bollette Casapound

Ci saranno anche i militanti di estrema destra di CasaPound alla manifestazione del centrodestra organizzata dalla Lega di Matteo Salvini a Roma per sabato 19, l'evento annunciato subito dopo la formazione del nuovo esecutivo e a cui prenderanno parte in via ufficiale anche Forza Italia e Fratelli d'Italia.

Se la presenza di CasaPound non sembra aver scomposto più di tanto il leader leghista - "Noi abbiamo aperto la piazza a tutti gli italiani di buona volontà. Sto giochino della piazza di fascisti fa ridere e non ci crede più nessuno" - da Forza Italia sono arrivati i primi malumori, anche se il leader Silvio Berlusconi ha confermato la presenza del suo partito indipendentemente da chi ci sarà: "Non lo so e non mi interessa, c'è a rischio la libertà e se c'è questo rischio vado dappertutto".

Tra i primi a tuonare contro la conferma giunta da CasaPound, che nei giorni scorsi si è vista chiudere le pagine di Facebook e Instagram per istigazione all’odio, c'è stata la vicepresidente della Camera Mara Carfagna, deputata di Forza Italia:

È giusto manifestare contro una manovra fatta di tasse e debito pubblico, come quella che le sinistre al governo stanno per infliggere agli italiani. Ma ritrovarsi in piazza fianco a fianco con esponenti di estrema destra, che hanno annunciato la propria presenza sabato a San Giovanni, non potrebbe che creare difficoltà in chi, come me, ha vissuto e condiviso la storia e i valori rappresentati negli ultimi 25 anni da Forza Italia.

Le ha fatto eco il deputato Osvaldo Napoli, che si è rivolto direttamente ai vertici di Forza Italia:

Mi chiedo, e lo chiedo ai dirigenti del mio partito: se è vero che anche Casapound e Forza Nuova saranno presenti alla manifestazione di sabato prossimo a San Giovanni per protestare contro il governo, che cosa c'entra Forza Italia, partito di moderati, liberali e riformisti con due forze estremiste?

Giorgia Meloni, l'altra leader politica che ha aderito alla manifestazione col suo Fratelli d'Italia, per il momento tace, ma a replicare alle critiche è stato il leader di CasaPound Gianluca Iannone:

Ma dove è il problema? C'è una criminalizzazione costante del nostro Movimento, qualsiasi cosa facciamo non va bene. Ora neanche andare in piazza in una manifestazione organizzata da altri. Saremo in piazza col tricolore con i nostri principi. Forse ci criminalizzano ogni volta perché diciamo le cose giuste, comunque agire così è pericoloso e discriminante.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO