Quota 100, Renzi: "È ingiusta, la cancelleremo". Conte: "È un pilastro della manovra"

Scontro a distanza tra il leader di Italia Viva e il Premier.

Matteo Renzi è concentrato sulla sua Leopolda 10, la prima da parlamentare non del PD, ma da fondatore di Italia Viva. È arrivato oggi alle 15 per inaugurare una mostra fotografica che ricorda Tiberio Barchielli e ha già lanciato i primi strali parlando con i giornalisti.

Renzi, in particolare, oggi è tornato sulla questione quota 100, la misura tanto voluta dal governo giallo-verde e in particolare dalla Lega. Ora che la Lega non c'è più nell'esecutivo, l'ex sindaco di Firenze pretende di cancellarla definitivamente e infatti ha detto:

"Domattina partiamo con la presentazione del Family Act, con Elena Bonetti. E spiegheremo perché secondo noi quella misura, che investe 20 miliardi in tre anni guardando solo ai pensionandi, è ingiusta: quei soldi dovrebbero andare ai giovani, alle coppie, alle famiglie, agli stipendi e ai servizi. Noi voteremo un emendamento per cancellare Quota 100 e dare quei soldi alle famiglie e agli stipendi: vediamo che cosa faranno gli altri"

Subito è arrivata la replica del Premier Giuseppe Conte, che sarà anche il Presidente del Consiglio del governo giallo-rosso, che include M5S, PD, Italia Viva, Liberi e Uguali, ma che è stato il capo anche del governo giallo-verde e dunque difende a spada tratta quota 100. Da Bruxelles oggi Conte ha detto che questa misura è "un pilastro della manovra" e poi ha anche rassicurato sui pagamenti digitali dicendo:

"Andremo ad azzerare le commissioni o a ridurle sensibilmente"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO