Boschi: "Il Pd sta diventando il partito delle tasse"

Maria Elena Boschi vittima di insulti sessisti dei fan di Salvini

Come da programma, dalla Leopolda continuano ad arrivare bordate al Governo Conte bis e al Partito Democratico. Parlando con i giornalisti Maria Elena Boschi ha affermato che il "Partito Democratico sta diventando il partito delle tasse". Questa affermazione è legata alla cosiddetta sugar tax, la tassa sulle bibite zuccherate che il Ministro Gualtieri ha annunciato.

Poco importa che non si tratti di un'iniziativa per fare cassa, quanto piuttosto di un modo per indurre i produttori a ridurre le ingenti quantità di zucchero dannose per la salute, come avvenuto in altri Paesi occidentali. Per la Boschi la sugar tax è comunque da eliminare ed ha annunciato che Italia Viva presenterà emendamenti in tal senso.

Sul tavolo c'è anche la flat tax per le Partite Iva. Il Governo vorrebbe rintrodurre il cosiddetto "regime analitico", allo scopo di determinare il reddito cui applicare la tassazione al 15% tenendo conto di costi e ricavi, cancellando di fatto il regime a forfait per evitare abusi. Inoltre è stata eliminata la flat tax al 20% per i redditi dai 65mila ai 100mila prevista dalla scorsa manovra, che sarebbe dovuta entrare in vigore nel 2020.

Sulla flat tax al 15% per le Partite Iva anche Di Maio è contrario alle modifiche. Su Quota 100, invece, Italia Viva è pronta ad alzare barricate per ridimensionare la riforma cavallo di battaglia del precedente Governo al pari del Reddito di Cittadinanza. La Boschi ha confermato che l'obiettivo del suo partito è quello di dirottare risorse da Quota 100 ad una misura sostegno delle famiglie: "Abbiamo ribadito che vanno utilizzate le risorse di Quota 100 per il sostegno alle famiglie. È normale quando si lavora insieme in maggioranza fare delle proposte e chiedere insieme di cambiare parti di provvedimenti".

La Boschi, infine, ha ribadito lealtà al Governo, ma ha rivendicato il diritto di proporre modifiche in parlamento: "Saremo leali ma non silenti. Faremo le nostre proposte senza proteste, senza alzare toni, ma quello della Leopolda è un popolo che va ascoltato. Mi pare che anche chi ha espresso il premier stia chiedendo di modificare la manovra e credo sia normale quando si lavora insieme in maggioranza condividere alcune proposte e chiedere di cambiare anche in Parlamento".

Boccia: "Quella della Boschi è una caduta di stile"

Il Ministro Boccia ha definito "una caduta di stile" quella della ex compagna di partito, consigliandole di cambiare obiettivo: "Consiglierei a Maria Elena Boschi di essere alternativa alla piazza di Roma, a Salvini, a Casapound, piuttosto che iniziare a darci patenti tra di noi. Spero che quella di Boschi sia stata una scivolata".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO