Evasori fiscali in carcere, Bonafede: "È tutto pronto". Quale sarà la soglia?


Il governo non molla sul carcere per i grandi evasori fiscali, una misura che sembra trovare d’accordo M5s e Pd (un po’ meno Italia Viva) ma che fa gridare all’esecutivo del tintinnar di manette da parte dell’opposizione.

Il Guardasigilli Alfonso Bonafede spiega oggi che "il pacchetto sul carcere per i grandi evasori è pronto. Dopo l'incontro dell'altro ieri a palazzo Chigi con le altre forze politiche di maggioranza siamo già andati avanti e siamo praticamente alla conclusione e domani dovremmo avere nel dettaglio la norma".

Ma quale sarà la soglia di evasione al di là della quale si finirà in carcere? "Ci stiamo orientando per individuarne una che dovrebbe essere intorno ai 100 mila euro" ha detto il ministro della Giustizia all’Ansa per poi aggiungere che nel pacchetto ci sarà anche "la confisca per sproporzione".

Dopo il consiglio dei ministri di domani si dovrebbe sapere qualcosa di più preciso: "Ancora non sappiamo se entrerà tutto nel decreto fiscale. Potrebbe infatti entrare anche nell'emendamento e quindi in corsa, in sede di conversione. Al di là di questo l'importante è che lunedì abbiamo il pacchetto sul carcere e la confisca per sproporzione per i grandi evasori" dice Bonafede.

Il messaggio che deve passare, prosegue il ministro, è che "si deve avere rispetto per le persone oneste. La stragrande maggioranza degli italiani paga le tasse onestamente e per pagarle di meno dobbiamo pagarle tutti".

L’evasione fiscale in Italia ammonta a 110 miliardi come ricordato dal leader della Cgil Maurizio Landini che si è detto preoccupato dai messaggi che certa politica lancia sul fenomeno.

carcere evasori fiscali soglia evasione

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO