Dl Imprese, il governo incassa la fiducia al Senato: 168 voti a favore

senato approva legge voto di scambio

Con 168 voti a favore e 110 contrari il governo di Giuseppe Conte ha incassato al Senato la sua prima fiducia, chiesta per assicurare il passaggio del decreto Imprese, il maxi emendamento che va a sostituire integralmente il decreto sui rider e sulle crisi aziendali approvato dal governo gialloverde e firmato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel settembre dello scorso anni.

Il testo approvato oggi è lo stesso che inizialmente era stato ribattezzato Salva Ilva, ma dalla bozza alla versione finale è stato rimosso ogni riferimento allo stabilimento di Taranto, nel frattempo passato ad ArcelorMittal, e si è optato per un più generico Dl Imprese.

Tra le misure incluse del decreto ci sono maggiori tutele per i rider, dal superamento del cottimo a tutele sanitarie e previdenziali. Questo vale anche per i rider occasionali, mentre chi ha scelto questa professione come principale sarà trattato come un lavoratore subordinato.

Previsto anche il prolungamento della cassa integrazione per alcune realtà in crisi e la regolazione dell'"end of waste", le procedure di riciclo per la cosiddetta "materia prima secondaria". Non solo. Il testo stabilisce anche il rafforzamento dell'organico dell'INPS di 1.003 unità, così da andare a colmare le mancanze seguite all'introduzione del reddito di cittadinanza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO