Standard & Poor's promuove il Conte bis: "Progressi su vari fronti"

s&p promuove conte bis

Standard & Poor's promuove il governo italiano e lascia invariato il rating sovrano del Belpaese a BBB con outlook negativo.

Pur ammettendo che la crescita dell’economia italiana è la terza più bassa tra le maggiori economie mondiali, subito dopo Turchia e Argentina, l'agenzia di rating elogia i "progressi su vari fronti" compiuti dal governo giallorosso a partire dal suo insediamento, precisando che gli obiettivi della manovra di bilancio sono "credibili".

Tra i maggiori problemi segnalati da S&P quello endemico del lavoro, con un tasso di disoccupazione atteso al 10,6%. L’agenzia di rating internazionale conferma anche le sue stime sul Pil che per il 2019 è visto in crescita solo dello 0,1% in termini reali "riflettendo anche un effetto negativo dal calo del Pil durante la seconda metà del 2018".

Le stime di crescita contemplano gli effetti del reddito di cittadinanza il cui contributo al Pil è fissato in +0,2% sia quest'anno sia nel 2020. Gli investimenti pubblici apporteranno invece un altro 0,1% nel 2019.

Il Pil riprenderà a crescere secondo Standard & Poor’s nel 2020, anche se appena dello 0,4%, cioè molto meno dell'1,1% di crescita prevista per l’anno prossimo nell’area euro. A pesare sulla situazione italiana sono anche la rigidità del mercato del lavoro, le tasse sull'economia formale e l'invecchiamento della popolazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO