La Chiesa cattolica apre ai preti sposati, al Papa l'ultima parola

presti sposati chiesa

Svolta storica per la Chiesa cattolica: dal Sinodo dei vescovi per l’Amazzonia emerge un’apertura per l’ordinazione al sacerdozio di persone sposate. L’apertura ai preti sposati non riguarda però i 'viri probati', ovvero persone riconosciute dalla comunità, bensì ai diaconi permanenti. Si tratta in sostanza di persone sposate che hanno però già seguito un percorso di formazione all’interno della Chiesa, arrivando fino al penultimo gradino, quello che precede il sacerdozio.

No alle donne, però, poiché la questione viene ancora rimandata alla riapertura della Commissione istituita da Papa Francesco nel 2016 e che era giunta a "risultati parziali". Dal documento finale del Sinodo emergono però altri elementi importanti, come i peccati "ecologici", oltre alla possibilità di un rito ad hoc per l'Amazzonia. Ora l’ultima parola spetta proprio al Pontefice, cui è stato consegnato il documento finale. Papa Francesco, ricevendo i risultati del Sinodo, ha espresso l’auspicio di pubblicare entro l’anno la sua Esortazione apostolica o comunque un documento dedicato alla materia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO