Elezioni in Umbria, Salvini e cdx a valanga: vittoria netta su Pd-M5S

Il centrodestra di Salvini ha stravinto le elezioni in Umbria, una delle regioni rosse per eccellenza, dove storicamente ha sempre governato la sinistra. Secondo le prime proiezioni la candidata leghista Donatella Tesei è data al 62%, mentre la coalizione giallorossa di Vincenzo Bianconi è data al 32,8%.

Per il centrodestra capitanato da Salvini si tratta di una vittoria assolutamente schiacciante visto che, questa volta, all'interno della coalizione di sinistra è confluito anche il Movimento 5 Stelle. In Umbria c'era evidentemente tanta voglia di cambiamento, come testimoniato anche dal dato dell'affluenza pari al 64,42% contro il 55,43% delle elezioni regionali del 2015. Sicuramente su questo risultato ha influito anche l'inchiesta sui concorsi truccati in ambito sanitario che hanno fatto cadere la giunta di Catiuscia Marini.

Stando alle prime proiezioni, la Lega avrebbe confermato il 38% preso in Umbria alle elezioni Europee, mentre il Pd avrebbe perso quasi il 5% dei voti ed il M5S circa il 6%. Clamoroso l'exploit di Fratelli d'Italia, dato all'11% rispetto al 6,58% ottenuto nel maggio scorso.

Ai voti del centrodestra si potrebbe anche sommare il 4% ottenuto da Claudio Ricci, candidato presidente alternativo alla Tesei, che nel 2015 era però il candidato presidente del centrodestra. L'Umbria, parafrasando Totò, si è decisamente "buttata a destra".

Questi i dati circa i voti di lista stando alle primissime proiezioni (copertura al 6%):

CDX

Lega al 38,5%
Fratelli d'Italia 11%
Forza Italia 5,8%
Tesei Presidente 3,9%
Umbria Civica al 2,8%

CSX+Movimento 5 Stelle

Partito Democratico 19%
Moviemento 5 Stelle 8,6%
Bianconi per l'Umbria 2,4%
Sinistra Civica Verde 1,4%
Europa Verde 1,4%

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO