Brexit, elezioni anticipate in UK: si vota il 12 dicembre 2019

boris-johnson voto decisivo brexit comuni

Il Regno Unito tornerà al voto in anticipo di tre anni rispetto alla naturale scadenza della legislatura. E lo farà per la seconda volta consecutiva dopo il voto del 2015 in cui vinse David Cameron e quello del 2017 che portò alla formazione del governo di Theresa May.

La data scelta oggi dalla Camera dei Comuni, su proposta del premier Boris Johnson, è il 12 dicembre 2019, poco più di un mese prima della nuova scadenza flessibile per la Brexit, fissata nei giorni scorsi al 31 gennaio 2020 dopo il via libera dei 27 Paesi UE.

Per la prima volta dal 1923 i cittadini britannici saranno chiamati al voto a ridosso del Natale e avranno la possibilità di confermare Boris Johnson, che sarà il candidato del Partito Conservatore attualmente al governo, o di mandarlo a casa e scegliere di affidare la questione Brexit al Partito Laburista di Jeremy Corbyn.

Il via libera alla data del 12 dicembre arriverà entro il fine settimana dopo il passaggio alla Camera dei Lord, ma i 438 voti a favore della Camera dei Comuni (solo 20 i voti contrari) lasciano presagire che tutto andrà come previsto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO