Regionali, M5S da solo in Emilia Romagna e Calabria: non sarà riproposta alleanza con il PD

In Senato ieri sera riunione di Luigi Di Maio con i referenti sul territorio del M5S.

Di Maio regionali

Luigi Di Maio ieri ha avuto una serata molto impegnativa. Dopo la sconfitta in Umbria urgeva trovare subito una soluzione per le prossime regionali, quelle in Emilia Romagna e Calabria. E la decisione sembra essere stata presa: il MoVimento 5 Stelle correrà da solo. O meglio, potrebbe allearsi con qualche lista civica, ma non con il PD.

Dopo la riunione al Senato con gli eletti dell'Emilia Romagna, Di Maio ieri sera ai giornalisti ha detto soltanto "Non c'è modo di nascondervi nulla, sapete già tutto". E non ha aggiunto altro, lasciando intende, dunque, che la linea del M5S sarà, appunto, quella di correre da solo, a costo di incappare nell'ennesima sconfitta a livello regionale.

Ieri i parlamentari del M5S eletti in Emilia Romagna, ossia Stefania Ascari, Alessandra Carbonaro, Vittorio Ferraresi, Gabriele Lanzi, Marco Croatti, Michela Montevecchi, Maria Edera Spadoni, Giulia Sarti, Maria Laura Mantovani, Carlo De Girolamo e Davide Zanichelli, hanno diffuso una nota subito dopo l'incontro con Di Maio. Nella nota si legge:

"Oggi con il capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio è stato un incontro molto positivo. Siamo siamo tutti concordi, sia come parlamentari che come consiglieri regionali che hanno svolto un ottimo lavoro in questi cinque anni, nel presentarci da soli, senza fare alleanze con i partiti, in occasione delle prossime regionali in Emilia-Romagna. È stato inoltre ribadito che le uniche alleanze che valuteremo di fare saranno quelle con le liste civiche"

Intanto nel M5S la situazione continua a essere frenetica, ci sono alcuni parlamentari, capitanati da Mario Michele Giarrusso, che vorrebbero le dimissioni di Di Maio dal ruolo di capo politico. Questa è una questione che si è riproposta più o meno dopo ogni sconfitta elettorale del M5S nelle elezioni regionali, ma Di Maio l'ha sempre spuntata.

Nonostante la rottura dell'alleanza a livello locale, ieri, comunque, Di Maio ha detto che "con il PD si lavora meglio che con la Lega", difendendo dunque il governo giallorosso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO