Manovra, le critiche di Confindustria: "Troppe tasse". Il Premier la difende: "È redistributiva"

Allarme Confindustria Sud

La Manovra uscita dal Consiglio dei Ministri non soddisfa Confindustria. Il Presidente Vincenzo Boccia ha manifestato la propria delusione durante il Business Forum di Bolzano: "Ci aspettavamo meno tasse sull'industria dalla manovra del governo, anche per un senso di responsabilità che abbiamo avuto, consapevoli che con questo debito pubblico non avevamo grandi margini. È una manovra timida anche perché risorse non ce ne sono, e ci sono molti punti di criticità, a partire dalla tassa sulla plastica che è rilevante. Caricare un settore come quello della plastica di due miliardi di tassazione è chiaramente un'imposizione rilevante su un settore di nicchia che potrebbe avere effetti sull'economia reale non positivi".

A distanza è arrivata la risposta del Premier Conte, ospite oggi del congresso di Confitarma, dal quale ha difeso l'operato del suo Governo: "Ho letto molte ricostruzioni non corrispondenti alla realtà sulla manovra, sul fatto che aumenta la pressione fiscale complessiva. Le bugie hanno le gambe corte, gli italiani vedranno se sarà abolito o meno il superticket, se ci sarà qualche decina di euro in più in busta paga, se le partite Iva si vedranno confermate il regime forfettario. È una manovra fortemente redistributiva".

Conte ha anche difeso la ratio che ha portato ad introdurre la tassa sulla plastica e la sugar tax: "Ci sono alcune tassazioni specifiche e mirate sono state valutate e rivalutate, riguardo ad esempio la produzione della plastica perché vogliamo orientare quel sistema verso il biodegradabile. La sugar tax, non merendine, ma bevande altamente zuccherate, che fanno male ai nostri bambini".

Adesso la Manovra arriverà al vaglio del parlamento, ma per il Premier non rappresenta "un cantiere aperto", convinto che l'impianto non verrà intaccato: "Siamo evidentemente in dirittura finale, tenete conto che stiamo parlando di un disegno di legge che, come sempre e nelle migliori tradizioni, approda in Parlamento ed è anche giusto raccogliere qualche indicazione, qualche suggerimento da parte del Parlamento nel corso dell'iter parlamentare. Il Parlamento bisogna rispettarlo, bisogna rispettare i parlamentari, e il lavoro che faranno in commissione. Siamo disponibili a valutare qualsiasi buon suggerimento che possa migliorare questo impianto e il contenuto della manovra di bilancio".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO