Migranti, Lamorgese a Salvini: "Non c’è nessuna invasione" | Alan Kurdi al largo della Sicilia: "Quando finisce il blocco?"

migranti lamorgese replica a salvini nessuna invasione

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese replica, numeri alla mano, alle accuse del suo predecessore Matteo Salvini sulla gestione dei flussi migratori.

"Non siamo di fronte ad alcuna invasione di migranti: basti pensare che nel 2019 gli arrivi sono stati circa 9.600 rispetto ai 22mila di tutto il 2018" spiega Lamorgese a Repubblica aggiungendo che: "Il governo è al lavoro per modificare i contenuti del Memorandum of understanding siglato con la Libia nel 2017. Occorre sostenere i rimpatri volontari assistiti e vanno svuotati i centri libici".

Il ministro dell’Interno riconosce che nel mese di settembre c'è stato un aumento degli arrivi "ma è riconducibile soprattutto all'aumento degli sbarchi autonomi, che non costituisce un fenomeno nuovo".

Anche sul fronte dei rimpatri Lamorgese fornisce qualche numero: "Ad ottobre sono sbarcati sul territorio italiano 379 tunisini e siamo riusciti a rimpatriarne 243" aggiungendo che si lavora al rafforzamento dell'attività di rimpatrio.

Alan Kurdi da 7 giorni in mare, evacuata donna

Intanto la Alan Kurdi, nave della Ong Sea Eye con a bordo 88 migranti soccorsi al largo delle coste della Libia, è ancora in cerca di un porto sicuro dopo sette giorni in mare. "Quando termina questo blocco?" chiede l’Ong.

Dalla nave, che si trova a poche miglia dalle coste della Sicilia orientale, stamattina è stata evacuata per ragioni sanitarie una ragazza di venti anni, con l’intervento della guardia costiera italiana, dopo la donna incinta evacuata la scorsa domenica.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO