Renzi avverte: "Tornare al voto è un suicidio di massa, il PD ci pensi bene o si perde tutto"

renzi voto suicidio

"Sarebbe un suicidio tornare al voto, il Pd ci pensi bene. Da separati si perde tutto". A parlare è il leader di Italia Viva Matteo Renzi, ex segretario e poi scissionista dem, uno che di separazioni, appunto, se ne intende.

"Se vogliono votare, ognuno andrà per la propria strada. Se come spero si andrà avanti, facciamo insieme un grande patto per la crescita" dice Renzi a Repubblica.

Il senatore fiorentino, che con il suo nuovo partito punzecchia e puntella un giorno si e l’altro pure la maggioranza, che lui stesso ha contribuito in modo determinante a far nascere, spiega: "La legislatura deve arrivare al 2023 e senza nuove tasse oppure sarà disfatta in Regioni e collegi".

Secondo Renzi: "Tornare al voto è una follia, un suicidio di massa. Italia viva pensa che si debba votare nel 2023, alla scadenza naturale, dopo aver eletto il nuovo presidente della Repubblica. Se qualcuno pensa di fare come in Umbria anticipando le elezioni, faccia pure: con questa scelta si perdono tutti i collegi uninominali e si causano sconfitte in Emilia Romagna, Toscana e Lazio. Non so che nome dare a questa ipotesi politica: in psicologia si chiama masochismo".

Sul terremoto ex Ilva Renzi in riferimento al premier Giuseppe Conte spiega: "Oggi lo aiutiamo, del doman non v'è certezza". L’avvertimento è chiaro.

Ma sulla vicenda dell’ex Ilva il Conte bis rischia di cadere davvero? Le cronache politiche raccontano di un Nicola Zingaretti sempre più pentito di aver ceduto alle sirene (della nascita) del governo giallorosso. Già prima che scoppiasse, non del tutto inaspettata, la grossa grana Ilva.

In casa Pd i riposizionamenti e i "pre-ultimatum" (per dirla con le parole della ministra renziana all’Agricoltura Teresa Bellanova) si sprecano. Ma a Renzi e neanche al Pd conviene andare al voto in questa fase, ragionando in termini puramente elettorali (sondaggi alla mano).

Ecco perché, a meno che a staccare la spina non sia il M5s, il governo con ogni probabilità andrà avanti. Tra liti e distinguo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO