Sindaco leghista di Ferrara vuole dare la cittadinanza a Liliana Segre, la senatrice:"Non mi aspettavo la scorta"

Il sindaco leghista di Ferrara proporrà la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, finita sotto scorta per le minacce ricevute. È lo stesso primo cittadino Alan Fabbri a spiegare che sottoporrà "al Consiglio comunale una risoluzione" con questa proposta. "Vogliamo così onorare la storia personale della senatrice, simbolo delle immense sofferenze di un popolo che ha a Ferrara una rappresentanza forte e coesa. È un segno di profondo rispetto per le vittime della Shoah".

La senatrice a vita, scampata all’olocausto, oggi a Rainews24 chiarisce: "Vedremo quale sarà il mio ruolo" nella Commissione contro antisemitismo, razzismo, odio e violenza che porta il suo nome, commissione sulla quale il centrodestra in parlamento si è astenuto.

"Non ho mai voluto la Commissione contro l'antisemitismo, ma contro l'odio e, come tale, vorrei fosse programmata. C'è una atmosfera di odio. E odio è una parola orribile". La Segre ha poi precisato: "Non mi aspettavo la scorta, non l'ho mai chiesta, non pensavo che l'avrei avuta".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO