Bolivia: Morales si è dimesso, mandato di arresto nei suoi confronti

morales bolivia dimissioni mandato cattura

Evo Morales si è dimesso dalla carica di presidente della Bolivia su pressione dell’esercito. Contrariamente a quanto riferito da alcune fonti giornalistiche, però, non ha lasciato il Paese. Effettivamente, Morales è stato visto imbarcarsi sull’aereo presidenziale da La Paz, ma solo per trasferirsi a Chimorè, città dalla quale ha annunciato le dimissioni. In un primo momento, il presidente era intenzionato a concedere le elezioni, ma l’aumento del tenore delle proteste lo hanno portato verso il passo indietro.

La situazione è rapidamente in divenire, perché il leader dei comitati civici ha annunciato che nei confronti di Morales sia stato emanato un mandato di arresto. Eppure il presidente della Bolivia sembrava uno dei capi di Stato più “tranquilli” dell’America Latina. In pochi giorni, la sua posizione è radicalmente cambiata per via della pressione da parte di forze eterogenee che hanno fatto fronte comune: dai partiti tradizionali ai comitati civici, che si sono alleati anche con le forze operanti nell’ambito di agricoltura e miniere.

L’ultimo step, però, è arrivato grazie all’esercito, che si è affiancato alle opposizioni: dopo l’annuncio di nuove elezioni da parte di Morales (lo scorso 20 ottobre si sono tenute le presidenziali), forze armate e polizia hanno chiesto al presidente di lasciare il suo incarico "per il bene del Paese".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO