Isis rivendica l'attacco ai soldati italiani: "Colpiti i crociati"

L'Isis ha diffuso un comunicato tramite l'agenzia di propaganda Amaq ed ha rivendicato l'attentato avvenuto ieri in Iraq, nei pressi di Kirkuk, contro il team di forze speciali italiane. Questo il testo: "Con l'aiuto di Dio, soldati del Califfato hanno colpito un veicolo 4X4 con a bordo esponenti della coalizione internazionale crociata ed esponenti dell'antiterrorismo peshmerga nella zona di Kifri, con un ordigno, causando la sua distruzione e ferendo quattro crociati e quattro apostati"

Nessun soldato italiano ha perso la vita in questo attentato vigliacco, organizzato piazzando un ordigno rudimentale sottoterra che è stato fatto detonare al passaggio del mezzo corazzato. Uno dei militari ha subito l'amputazione sopra il ginocchio di una gamba, mentre ad un altro è stato parzialmente amputato un piede. A rischio amputazioni c'è anche un terzo militare, ma per ora i medici americani stanno cercando di scongiurare questa prospettiva. Altri due militari feriti hanno subito importanti traumi, ma per il momento le loro condizioni sono stabili e non dovrebbero richiedere altri interventi immediati.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO