Ex Ilva, il governo non ha soluzioni. Conte: "Apriamo un cantiere Taranto"


Cantiere Taranto. Con queste due parole il premier Giuseppe Conte ammette che il governo non ha nessuna soluzione in tasca per disinnescare la bomba industriale ed economico-sociale dell'ex Ilva, dopo che ArcelorMittal ha fatto marcia indietro sul contratto finalizzato all’acquisizione della più grossa acciaieria d’Europa che dà lavoro a qualcosa come 15mila persone, tra dipendenti diretti e indotto.

Secondo i commissari governativi ArcelorMittal non può rescindere il contratto così da un giorno all’altro, ma a parte questo di nuovo sul tavolo c’è poco o nulla.

Italia Viva ha proposto di reintrodurre lo scudo penale per Mittal, limitato al piano di risanamento ambientale, in modo da togliere ogni alibi al gigante indoeuropeo dell’acciaio in procinto di lasciare l’Italia: ma non è certo che questo basti. Intanto dal Pd anche Nicola Zingaretti apre alla trattativa pro scudo, sperando che non sia troppo tardi.

Conte, in merito all’ex Ilva parla di una situazione sì "di assoluto rilievo" ma nel quadro di una emergenza più generale, ecco perché si deve aprire un "cantiere Taranto" per rilanciare la città coinvolgendo tutte le istituzioni ma anche quello che il presidente del Consiglio chiama "sistema Italia".

Il premier ha perciò scritto una lettera ai suoi ministri, pubblicata da Repubblica, chiamandoli a lavorare, ciascuno nell'ambito delle sue competenze, in vista del Cdm di giovedì. Per presentare proposte concrete e giungere "con urgenza" a soluzioni eque e sostenibili.

"Il rilancio dell'intera area necessita di un approccio globale e di lungo periodo" scrive Conte secondo cui la politica "deve assumersi la responsabilità di misurarsi con una sfida complessa, che coinvolge valori primari di rango costituzionale, quali il lavoro, la salute e l'ambiente, tutti meritevoli della massima tutela, senza che la difesa dell'uno possa sacrificare gli altri".

Tutto questo mentre il nuovo vertice governo-azienda slitta e per oggi è previsto il deposito in tribunale del recesso del contratto da parte di ArcelorMittal. I commissari straordinari hanno già fatto sapere che presenteranno ricorso.

giuseppe-conte ex ilva cantiere taranto

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO