Berlusconi: "Tetto alle tasse in Costituzione e bonus di 150 a figlio fino a 21 anni"

silvio-berlusconi-tetto tasse in costituzione

Silvio Berlusconi lancia il tetto alle tasse costituzionale: "Sono già 150mila i cittadini che hanno sottoscritto la nostra raccolta firme per mettere un tetto alle tasse in Costituzione". Impegnato in una conferenza stampa oggi alla Camera il leader di Forza Italia ha parlato di fisco, ha presentato la "sua" manovra e ha accennato alle prossime elezioni regionali in Campania.

Secondo Berlusconi "l’evasione fiscale non si combatte aumentando le tasse, ma al contrario abbassandole". Il presidente di Forza Italia non ha mancato di affondare il colpo contro il "governo delle quattro sinistre" spiegando che "tasse e manette sono nel Dna di Pd e M5s".

La manovra finanziaria di Forza Italia si basa, ha proseguito Berlusconi, sul taglio delle tasse e della burocrazia, su più lavoro e maggiore crescita. Tra le misure proposte 150 euro di "bonus mensile per ogni figlio fino al compimento del 21esimo anno".

La flat tax per portare le aliquote al 15% resta un obiettivo ma per ora c’è da contrastare "questa Manovra" che "ha prodotto molti emendamenti anche nella loro maggioranza, non sono d'accordo tra di loro al governo ma nemmeno tra quelli al governo e quelli che li sostengono in Parlamento. Noi abbiamo intenzione di essere molto duri a quelle che sono vere provocazioni della sinistra".

Sul candidato per le elezioni in Campania Berlusconi ammette che ha dovuto virare su un altro nome dopo il gran rifiuto di Mara Carfagna: "Abbiamo discusso insieme, avevamo discusso su un candidato ideale, immaginate quale è...ma visto che non intende candidarsi, il nostro nome è quello di Stefano Caldoro, penso che sabato e domenica ci incontreremo per ufficializzare. Siamo noi che dobbiamo indicare il nome e il nostro nome è Stefano Caldoro".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO