Venezia, Conte: "Stato di emergenza. Mose completato entro il 2021"

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è recato ieri pomeriggio a Venezia per fare il punto, insieme alle autorità locali, sui danni causati dal maltempo di questi ultimi giorni.

Affiancato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, Conte ha confermato che l'attenzione del governo su Venezia è ai massimi livelli ed ha anticipato un Consiglio dei Ministri odierno in cui verrà presa in carico la richiesta di stato di emergenza per il Veneto e la città di Venezia:

Il disastro che ha colpito Venezia è un colpo al cuore del nostro Paese. Fa male vedere la città così danneggiata, il suo patrimonio artistico compromesso, le sue attività commerciali in ginocchio.
Alle autorità e alle Istituzioni locali che ho incontrato questo pomeriggio ho dato un segnale chiaro: il governo c’è. È vicino a Venezia e ai veneziani.
Domattina sarò ancora in città, incontrerò la comunità locale e avremo un’altra riunione operativa in Prefettura, per constatare i danni reali provocati dal maltempo e predisporre le prime soluzioni.

Al CdM di oggi seguirà anche un "Comitatone per accelerare la soluzione strutturale dei problemi, legati alla manutenzione straordinaria delle barriere e degli impianti idraulici. Concorderemo una governance che possa gestire in modo efficiente tutte le criticità che si trascinano da anni".

Conte si è detto fiducioso che si riesca in tempi relativamente brevi, forse già nel 2021, a completare il MOSE: "Speriamo, confidiamo di sì, è un'opera su cui ormai sono stati spesi tantissimi soldi ed è in dirittura finale, ora va completata e poi manutenuta".

Il disastro che ha colpito Venezia è un colpo al cuore del nostro Paese. Fa male vedere la città così danneggiata, il...

Posted by Giuseppe Conte on Wednesday, November 13, 2019

Foto | Palazzo Chigi

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO