Calenda: "Il 21 novembre presento il nuovo partito". Con lui c'è Matteo Richetti

I due delusi del PD pronti a sostenere Bonaccini in Emilia Romagna purché i dem non si alleino con il M5S.

Carlo Calenda proposta a Luigi Di Maio

Carlo Calenda ora ha ufficializzato quello che era nell'aria da almeno tre mesi (e forse anche di più...), ossia che sta fondando un nuovo movimento politico. Lo presenterà il prossimo 21 novembre e quasi certamente al suo fianco ci sarà Matteo Richetti, l'altro ex dem fortemente deluso dalla scelta del PD di allearsi con il MoVimento 5 Stelle nel governo giallorosso.

Anche a livello regionale la possibile alleanza con il M5S sarà per Calenda un deterrente. L'ex ministro dello Sviluppo Economico e ora europarlamentare ha infatti specificato subito di essere pronto a sostenere la rielezione di Stefano Bonaccini in Emilia Romagna, ma solo se i pentastellati non saranno alleati del PD.

Il nuovo movimento politico di Calenda e Richetti, dunque, continuerà a essere molto vicino ai dem, ma rappresenterà tutti coloro che, pur riconoscendosi nelle idee di base del PD, non condividono l'alleanza con il M5S.

Matteo Richetti è senatore ed è stato eletto con il PD, proprio come Calenda è stato eletto al Parlamento Europeo. Si era anche presentato alle primarie dem, decidendo a un certo punto di allearsi con Maurizio Martina, salvo poi scaricarlo ancora prima che gli iscritti si recassero ai gazebo per votare.

La creazione di un nuovo movimento da parte di Calenda è l'ennesima prova della disintegrazione dell'area moderata, che va dai partitini del centrodestra che fanno capo a Raffaele Fitto e Giovanni Toti, fino ai neonati del centrosinistra come Italia Viva di Matteo Renzi e, appunto, la nuova realtà firmata Calenda e Richetti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO