M5S. Di Maio: "Dobbiamo tornare tra la gente. Ce la faremo, nulla è perduto"

Luigi Di Maio nulla è perduto

Il ministro degli Esteri e capo politico del M5S Luigi Di Maio ammette che questo è un periodo difficile per il Movimento ma dà comunque sfoggio di ottimismo per il futuro: "È un momento particolare per il M5S, ce la faremo ancora una volta a riprenderci. Dobbiamo solo rigenerare i nostri obiettivi. Nulla è perduto".

Di Maio invita perciò a lavorare sodo, tornando tra la gente, per "ascoltare la base", anche perché "se il Movimento continua a stare solo nei palazzi si intossica'".

Ieri Di Maio aveva annunciato che nel weekend sarebbe andato "in Campania a piantare alberi con gli attivisti. Sono stufo del politichese, forse si è perso di vista che siamo qui perché c'è chi fuori ha scelto il M5S ed è con loro che dobbiamo riprogettare il Movimento. Se continuiamo con un certo modo di parlare, sul Movimento, sugli organi decisionali... Chi vuole trasformare il Movimento in un partito non ha che da scegliere, esca: ce ne sono lì fuori di partiti da scegliere, ne nasce uno al giorno, vedi oggi Calenda".

Come uscire allora dall’impasse di un Movimento che non può essere più di lotta ma che perde consensi a fiotti ora che è al governo?

Di Maio indica tra le soluzioni una efficace campagna di informazione e comunicazione che, colpo su colpo, abbia il fine di "controinformare" rispetto alle fake news che circolano sul Movimento. "Dobbiamo reagire" dice Di Maio. Come se la colpa fosse sempre degli altri.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO