Caso Open Arms, Salvini indagato dalla Procura di Agrigento

Matteo Salvini appelli a Mattarella

Matteo Salvini è finito nuovamente nel registro degli indagati. Questa volta la sua condotta è stata presa in esame per quanto riguarda il caso della nave Open Arms, rimasta per 20 giorni al largo di Lampedusa e sbarcata solo dopo l'intervento del Procuratore di Agrigento, che ordinò il sequestro della nave. Salvini risulta indagato per l’ipotesi di sequestro di persona e omissione d'atti d'ufficio.

Era il 20 di agosto quando terminò la querelle della Open Arms, andata in scena proprio durante la crisi del Governo Conte, culminata con la nascita del Governo Conte II che ha portato Salvini lontano dal Viminale. Adesso il fascicolo di indagine passerà all'attenzione del Procuratore di Palermo Francesco Lo Voi che, entro 15 giorni, dovrà decidere se archiviare o sottoporre l'inchiesta al vaglio del Tribunale dei Ministri, che quindi potrebbe valutare se richiedere o meno l'autorizzazione a procedere al Senato.

L'indagine parte sempre da Luigi Patronaggio, lo stesso Procuratore che si è occupato della vicenda Diciotti, stoppata poi dal parlamento che negò l'autorizzazione a procedere anche grazie ai voti del gruppo del Movimento 5 Stelle. Questa volta a pesare sull'inchiesta c'è anche il decreto d'urgenza del Tar del Lazio, che accolse il ricorso della Ong spagnola annullando il primo provvedimento di divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane - firmato da Salvini, Toninelli e Trenta - perché emesso "in violazione delle norme del diritto internazionale del mare in materia di soccorso".

Salvini: "per me è una medaglia"

Questo il commento dell'ex Ministro attraverso i social: "Altra indagine, altro processo per aver difeso i confini, la sicurezza, l’onore dell’Italia? Per me è una medaglia! Rifarei e rifarò tutto".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO