Vauro contro Salvini: "Fa dichiarazioni di coraggio e se la dà a gambe"

Il vignettista Vauro Senesi torna ad attaccare il leader della Lega Matteo Salvini nel giorno in cui l'ex Ministro dell'Interno è stato indagato dalla Procura di Agrigento per sequestro di persona e omissione d'atti d'ufficio nel caso della nave Open Arms.

Vauro era già finito nel mirino di Salvini in passato e non ha mai smesso di essere una voce molto critica della presenza di Matteo Salvini al governo, prima, e della continua e ossessiva propaganda del leader leghista anche oggi. Gran parte delle sue vignette degli ultimi mesi sono proprio dedicate a Salvini. E così, intervistato all'AdnKronos, Vauro è tornato alla carica:

Salvini è un leone di peluche e l'ultima linea salviniana è il 'peluchismo', che fa del vittimismo il suo porta bandiera ed è forse quella che gli somiglia di più. È molto bravo a fare declamazioni di coraggio e poi a darsela a gambe. [...] Sostiene che l'indagine della Procura di Agrigento per lui è un'altra medaglia? La precedente l'ha persa mentre se la squagliava dal tribunale e si faceva salvare dai Cinque stelle.

Ed è proprio quello che Salvini, nel farsi pregio di questa nuova iscrizione nel registro degli indagati, evita di ricordare ai suoi sostenitori. Il 24 gennaio 2019, giunta la notizia della richiesta dell'autorizzazione a procedere nei suoi confronti per il caso della nave Diciotti, Salvini si era detto "pronto all'ergastolo".

Quando il rischio di finire a processo diventò più concreto, il leader della Lega fece un passo indietro e chiese pubblicamente con una lettera di negare quell'autorizzazione. E il Movimento 5 Stelle con cui la Lega era alleata al governo eseguì senza fare troppe storie, mettendo la tenuta dell'esecutivo davanti agli ideali.

Vauro ha commentato positivamente anche il movimento spontaneo delle Sardine, che stanno dando non poco filo da torcere alla macchina organizzativa di Matteo Salvini:

Le sardine rappresentano l'ottimismo della volontà e il pessimismo dell'intelligenza e una reazione della società civile alla 'non politica', risposta per la quale nutro un certo rispetto. Le sardine sono segnali importanti di rivolta civile da trasformare in proposta e forza politica che significa non 'mettere il cappello' o 'cavalcare' ma avere l'umiltà politica di ascoltare.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO