Elezioni in Emilia Romagna, i sondaggi danno il PD in vantaggio di 10 punti sulla Lega

La propaganda leghista e la presenza costante e capillare di Matteo Salvini in Emilia Romagna in vista delle elezioni regionali del prossimo 26 gennaio non sembra funzionare bene come in Umbria. Almeno per ora.

Il sondaggio di Ixé mostrato durante la puntata di ieri sera di CartaBianca su RaiTre, che ha visto tra gli ospiti i due principali candidati in Emilia Romagna, Stefano Bonaccini del centrosinistra e Lucia Borgonzoni del centrodestra, sarebbe proprio il candidato del Partito Democratico ad essere in netto vantaggio rispetto alla proposta leghista.

Bonaccini oscillerebbe tra il 40% e il 41,2% a seconda della presenza o meno di un candidato pentastellato, mentre Lucia Borgonzoni si fermerebbe al 29,2/29,4% delle preferenze. Occorre sottolineare, però, che c'è circa un 20% di indecisi che potrebbero ribaltare questa previsione, come accade ultimamente per tutti i sondaggi pubblicati.

Anche andando a guardare le possibili preferenze ai partiti, il PD sarebbe in testa col 34,3% delle preferenze, seguito dalla Lega col 30,9% e dal Movimento 5 Stelle con appena il 10,4% dei voti.

Poteva il leader della Lega non screditare questo nuovo sondaggio? Ovviamente no. E così, in tempo record come al solito, è arrivato il commento di Matteo Salvini:

Avete seguito a #CartaBianca? Grande Lucia! E se i sondaggi di Rai Tre, con PD vincente in Emilia-Romagna, hanno pari valore di quelli che davano PD-5 Stelle vincenti in Umbria (dove la candidata Lega ha prevalso di "soli" 20 punti)... siamo a cavallo!

I dati, però, in questo caso sono un po' diversi. Nell'esempio riportato da Salvini, la differenza tra i due candidati era pressoché inesistente - 29,7% per Bianconi e 29,4% per Tesei - mentre gli indecisi erano addirittura il 34%. E in Umbria, al contrario di quanto sta accadendo in questi giorni, i cittadini hanno subito quasi passivamente la campagna elettorale, senza prendere in mano la situazione e scendere in piazza contro la propaganda leghista che fino a poche settimane fa sembrava intoccabile e inarrestabile.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO