Manovra, via libera dall'UE (ma con avvertimento)

Valdis Dombrovskis

Il tanto attesa via libera dall'Unione Europea alla manovra finanziaria dell'Italia per il 2020 è finalmente arrivato. La Commissione UE ha deciso di non imporre alcuno stop pur sottolineando che la legge di bilancio, nella sua configurazione attuale, "pone rischi di non rispetto del Patto di stabilità" e rischia di portare il Paese ad una "deviazione significativa dal cammino verso il rispetto dell'obiettivo di medio termine".

Il via libera dell'UE è arrivato mentre la maggioranza è ancora spaccata sulla legge di bilancio, che dovrà essere approvata entro la fine del 2019 e non è ancora diventata oggetto di discussione in Aula.

Valdis Dombrovskis, vicepresidente della Commissione Ue, ha invitato tutti gli Stati a rischio, Italia inclusa, ad adottare tutte le misure necessarie "all'interno del processo nazionale di bilancio per assicurare che il bilancio 2020 rispetti le regole". L'avvertimento vale per l'Italia, ma anche per Spagna, Belgio e Francia.

I quattro Paesi, ha spiegato Dombrovskis, "non hanno usato a sufficienza le condizioni economiche favorevoli per mettere in ordine i loro conti pubblici":

Nel 2020 pianificano o nessun significativo aggiustamento o addirittura un'espansione. Questo preoccupa perché i debiti molto alti limitano la capacità di rispondere agli shock economici e alle pressioni del mercato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO