Maturità 2020, il ministro Fioramonti: "Aboliremo le buste"

Ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti (M5S)

Addio alle famose buste per la maturità del 2020. A confermarlo in anteprima a Skuola.net è stato il Ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti, che proprio oggi ha firmato una circolare per una serie di cambiamenti per il prossimo esame di maturità.

Non vogliamo che l'esame di Stato sia un motivo di stress. Questo non fa bene a nessuno. Gli studenti devono andare all'esame fieri della propria preparazione. Non vogliamo trabocchetti.

Una delle soluzioni, secondo il ministro, è proprio dire addio alle buste che contengono le prove e che generalmente vengono aperte la mattina dell'esame:

La commissione manterrà una serie di materiali che serviranno a far partire l'esame. Ma, anziché sorteggiarlo come in una lotteria si sapranno prima quali saranno gli argomenti scelti. Che verranno proposti agli studenti per far iniziare l'orale. Quei materiali saranno a disposizione degli studenti prima dell'inizio dei colloqui.

Niente più lotteria, quindi, ma una maggiore trasparenza che dovrebbe ridurre lo stato di ansia negli studenti: "Non voglio che l'esame di Stato diventi una corsa al massacro. Gli studenti devono sapere che l'unica cosa che serve è la preparazione. L'esame di Stato è momento di confronto e valutazione e non una roulette. Non siamo al Casinò".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO