Roma, imbrattate le targhe dedicate a vittime delle leggi razziali (FOTO). Raggi: "Vergognoso, cancelliamo subito"

targhe-vittime eleggi razziali imbrattate-roma.jpg

Due targhe dedicate a vittime delle leggi razziali sono state vandalizzate a Roma. La denuncia arriva dal sindaco della capitale Virginia Raggi che in un tweet ha postato la foto delle targhe imbrattate che proprio la settimana scorsa su decisione del Campidoglio erano state piazzate al posto di altre che ancora erano intitolate a firmatari del Manifesto degli scienziati razzisti o Manifesto della razza del 1938, poi divenuto la base pseudo-scientifica della politica razzista del fascismo.

Le targhe erano state sostituite nel municipio XIV, dove via Donaggio è diventata via Mario Carrara e largo Donaggio è diventato largo Nella Mortara, e nel IX municipio dove via Zavattari è diventata via Enrica Calabresi. "Gesto vergognoso, ripuliamo subito" assicura Raggi che aveva inaugurato quelle targhe giovedì scorso.

Condanna il gesto anche la vicepresidente della Camera dei deputati Mara Carfagna di Forza Italia: "Nuove manifestazioni di #antisemitismo. Imbrattare le targhe delle strade romane intitolate a Nella Mortara e Mario Carrara, vittime delle leggi razziali, non è una semplice bravata. È la fotografia di quel pezzo d'Italia che ancora calpesta la memoria e che è pervaso dall’odio". Quell’odio che la Commissione Segre si propone di contrastare.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO