Istat: sale l'occupazione, in crescita i consumi ma l’economia continua a ristagnare

Istat dati fine 2019

L’Istat ha diffuso oggi i dati sulla spesa delle famiglie italiane che è cresciuta dello 0,4% nel terzo trimestre del 2019 rispetto al trimestre precedente, per quello che è il rialzo maggiore dall'inizio del 2018.

Gli investimenti fissi lordi segnano invece -0,2% in termini congiunturali interrompendo la crescita che proseguiva da tre trimestri consecutivi. A incidere è l’andamento negativo trimestre su trimestre degli investimenti riguardanti i mezzi di trasporto (-1,9%).

Sempre oggi l’Istituto nazionale di Statistica ha comunicato i dati sull’occupazione, in aumento a ottobre dello 0,2% (+46.000 unità in valore assoluto) su base congiunturale e dello 0,9% (+217.000 unità) su base tendenziale.

Il tasso di occupazione è salito dello 0,1%, portandosi al 59,2%, per una crescita ascrivibile all'aumento dei lavoratori indipendenti, pari a +38.000 unità, e dei dipendenti a termine, pari a +6.000 unità.

Aumentano gli inattivi a ottobre

L’incremento dell'occupazione riguarda sia le donne sia gli uomini e comprende tutte le classi d'età fatta eccezione per quella tra 35 e 49 anni.

Su base annua l'aumento degli occupati fa il paio con il calo dei disoccupati, -269.000 unità in valore assoluto (-9,7%), e degli inattivi, -49.000 unità (-0,4%) nella fascia tra 15 e 64 anni. Inattivi che a ottobre sono però in crescita dello 0,2%, pari a +25mila unità, con il tasso di inattività che sale al 34,3% (+0,1).

Lieve ripresa dell’inflazione. Pil visto a +0,3%

A novembre l’Istat segnala la "leggera ripresa" del tasso di inflazione secondo i dati provvisori, con l'indice nazionale dei prezzi al consumo che su base mensile mostra una variazione nulla e un incremento dello 0,4% su base annua. Dati che comunque non modificano la "debole dinamica" dei prezzi.

Quelli del carrello della spesa, con i beni alimentari, per la cura della casa e della persona, crescono dell'1,1% a novembre, dallo 0,5% del mese precedente. Per quanto riguarda il Pil, è aumentato nel terzo trimestre del 2019 dello 0,1% rispetto al trimestre precedente.

L’Istat conferma così i dati provvisori come la previsione di una crescita annua dello 0,3% sottolineando che non è ancora superata la "fase di quasi ristagno dell'attività economica" che ci portiamo dietro da poco meno di 24 mesi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO