Dl Fisco, Renzi contro il governo: "Di giorno fanno i moralisti sui social, di notte salvano le loro fondazioni in commissione"

Italia Viva ha votato no anche sul carcere per gli evasori.

Matteo Renzi - Italia Viva - Contro maggioranza

Se la maggioranza ieri sera ha avuto un vertice abbastanza lungo, durato più di tre ore, in Commissione Finanze alla Camera è successo di peggio: una seduta fiume, durata ben 14 ore, una vera e propria maratona per dare il via libera al Dl Fisco. Via libera che è arrivato, tanto che stasera o, più probabilmente domani, il decreto arriverà in Aula per la discussione generale.

Durante quelle 14 ore, però, è successo di tutto e la maggioranza di governo si è sostanzialmente spaccata, perché se da una parte MoVimento 5 Stelle, PD e Leu hanno votato insieme, dall'altra Italia Viva si è opposta con forza ad alcuni punti, primo tra tutti il carcere per gli evasori.

Inoltre, prima del voto all'emendamento su questo argomento, le opposizioni di destra, Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia, hanno abbandonato i lavori e la loro protesta, come ha spiegato poi il leghista Massimo Bitonci, riguarda anche le norme sugli appalti.

Un altro punto di forte contrasto tra Italia Viva e gli altri partiti della maggioranza di governo è l'emendamento che riguarda il rinvio dell'equiparazione delle norme sulle fondazioni a quelle sui partiti, che è stato approvato con i voti di M5S, PD e Leu. Luigi Marattin di Italia Viva ha spiegato su Twitter:

"La decisione di rinviare l'applicazione della spazzacorrotti per equiparare le regole di trasparenza tra partiti e fondazioni è un clamoroso errore che la commissione ha fatto nottetempo col voto favorevole di M5S, Pd e Leu e il voto contrario di Italia Viva"

Matteo Renzi, condividendo il post del suo fido Marattin, ha rincarato la dose e ha aggiunto:

"Di giorno sui social fanno i moralisti, di notte in commissione salvano le LORO fondazioni"

E poi su Facebook ha aggiunto:

"Questa notte in Commissione alla Camera gli stessi che ci hanno fatto la morale sulla fondazione Open, che ha tutti i dati trasparenti e pubblica i bilanci, hanno votato per rinviare l’equiparazione tra fondazioni e partiti prevista dalla spazzacorrotti. Di giorno fanno la morale a noi sui social, di notte votano per evitare la trasparenza alle LORO fondazioni. E naturalmente tutto in silenzio, alla chetichella. ITALIA VIVA ha votato contro, la maggioranza ha votato a favore"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO