Paragone: "Conte? Discorso da amministratore condominio. Cade il Governo? Magari..."

Gianluigi Paragone dimissioni

Il resoconto del Premier Conte sul Mes non ha convinto le opposizioni e neanche Gianluigi Paragone che, almeno teoricamente, fa ancora parte del più grande partito di maggioranza: "Io resto contrario a qualsiasi riforma del Mes. Già non mi piaceva il primo... Io sono stato eletto con una forza il cui programma prevedeva la liquidazione del Mes. È inutile che stiamo qui ad abbellire... per fortuna tocca al Parlamento e ognuno sarà responsabile. Conte non mi ha convinto. Ha fatto un discorso di scarsa densità politica, privo di visione. Mi sembrava proprio l'amministratore di condominio come lo raffigura Neri Marcorè".

Non è chiaro quanti nel M5S sposino la linea di Paragone e l'ex presentatore non sembra preoccupato dai problemi che questo fatto creerà alla tenuta del Governo: "Non sono l'amministratore di condominio, non tengo il pallottoliere... sarà preoccupazione del capogruppo. Posso concedermi il lusso di pensare in termini politici e non preoccuparmi del pallottoliere. Questo sarà un problema di Conte".

Paragone ha inoltre nuovamente rivendicato il suo diritto al dissenso perché si sente "in linea col programma elettorale" per il quale ha "fatto la campagna": "Io sono uniforme e coerente con quel programma. Se Di Maio è coerente? Assolutamente sì, credo sia messo in discussione proprio perché sta richiamando ai valori del Movimento. Grillo? forse non si ricorda la lettura del programma elettorale; non sono la Pizia che deve interpretare l'oracolo Grillo...".

Paragone ha voluto mandare un messaggio chiaro a Conte: "Se lo metta in testa: il Mes per quel che mi riguarda non passa".

Infine si è quasi augurato che il Mes possa mettere fine a questo secondo Governo Conte: "Il Parlamento ha la possibilità di porre il veto: per quel che mi riguarda è no. Mi auguro che tutto il Movimento voti no se ha ancora un senso il programma elettorale, se non ha senso, lo dovranno dire agli elettori. Io sono stato votato sulla base di un programma che era tutt'altro che europeista... io non li tradisco gli elettori a cui ho chiesto il voto. Capisco Conte, che non ha fatto la campagna elettorale... Quanti nel M5S la pensano come me sul Mes? Non lo so, chi non la pensa come me tradisce gli elettori. Se 5 o 6 la pensano come me, casca il governo? Magari...".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO