Disabili, allarme Istat: 204mila vivono soli, 600mila isolati. Mattarella: "Offrire opportunità, non solo assistenza"

sergio-mattarella giornata disabile

In occasione della Giornata del disabile l’Istat lancia l’allarme sulla situazione in Italia. Tra i dati, spicca quello sulla moltitudine di persone non autosufficienti costrette a badarsi da sole: "Oltre seicentomila persone con limitazioni gravi vivono in una situazione di grande isolamento, senza nessuna rete su cui poter contare in caso di bisogno. Di queste, ben 204mila sono completamente sole".

Solo il 43,5% delle persone disabili può contare su una rete di relazioni, percentuale molto più bassa rispetto al resto della popolazione (74,4%). Molti gli ostacoli alle forme di partecipazione culturale: solo il 9,3% delle persone con difficoltà vanno di frequente cinema, al teatro, a visitare un museo piuttosto che andare a un concerto durante l'anno. Nel resto della popolazione il dato sui consumi culturali è al 30,8%.

Ad aggravare l'isolamento delle persone disabili i noti problemi di accessibilità alle strutture: ad esempio, solo il 37,5% dei musei italiani, pubblici e privati, è in grado di accogliere le persone con limitazioni gravi.

Sul fronte del lavoro i disabili tra i 16 e i 64 anni occupati solo il 31,3% (il 26,7% donne e il 36,3% uomini) su una media del resto della popolazione pari al 57,8%. Le persone con limitazioni in cerca di lavoro sono il 18,1% a fronte del 14,8% del resto della popolazione.

I messaggi del Capo dello Stato e del Papa

Il rapporto Istat "Conoscere il mondo della disabilità" è stato presentato oggi alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per il Capo dello Stato: "Il problema della disabilità non è un problema di assistenza, o comunque non solo di assistenza, ma soprattutto di sostegno e di interventi per consentire opportunità e la realizzazione delle persone con disabilità. Il nostro Paese ha nei nostri concittadini con disabilità un giacimento di energie, risorse e contributi di cui si priva perché non li mette in condizione di potersi esprimere. Questo è un obiettivo di carattere sociale e politico".

Per la Giornata delle persone con disabilità arriva anche il messaggio di Papa Francesco che ricorda come in questi anni verso i disabili siano stati "messi in atto e portati avanti processi inclusivi, ma non è ancora sufficiente perché i pregiudizi producono, oltre alle barriere fisiche, anche limiti all’accesso, all'educazione per tutti all'occupazione e alla partecipazione". Il Pontefice invita "a proseguire questo importante servizio e impegno che determina il grado di civiltà di una nazione".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO