Salvini contro Nutella: "Usano nocciole turche, preferisco aiutare chi usa prodotti italiani" - VIDEO

Matteo Salvini continua a fare Matteo Salvini e, comizio dopo comizio in Emilia Romagna in vista delle elezioni regionali del gennaio prossimo, afferma di difendere a spada tratta gli italiani e l'italianità di qualsiasi cosa, anche a rischio di sembrare una caricatura di se stesso.

Oggi quel difendere l'italianità ad ogni costo ha portato l'ex Ministro dell'Interno a chiudere con la Nutella. O almeno ad annunciare di aver preferito rinunciare alla famosa crema di nocciole, la stessa con cui si fotografò il giorno di Santo Stefano poche ore dopo il terremoto di Catania, dopo aver scoperto che l'azienda non utilizza nocciole italiane.

Durante un comizio a Ravenna, il leader della Lega ha replicato alla domanda di una signora del pubblico che lo aveva notato mentre si sfregava più volte le mani:

No signora, non ho freddo... sto bene. Poi mangio pane e salame e due sardine e sto ancora meglio.... La Nutella? Ma lo sa signora che ho cambiato? Perché ho scoperto che per la Nutella usa nocciole turche, e io preferisco aiutare le aziende che usano prodotti italiani, preferisco mangiare italiano, aiutare gli agricoltori italiani.

Salvini, spesso accusato dall'opposizione e dai suoi detrattori di essere poco informato, sembra aver scoperto solo nell'ultimo periodo ben noto. È la stessa Ferrero, sul sito ufficiale di Nutella, a dedicare una sezione alla provenienza delle nocciole usate per la deliziosa crema spalmabile:

Le nocciole che usiamo in Nutella provengono principalmente dall'area del Mediterrraneo, soprattutto dalla regione del Mar Nero in Turchia e dall'Italia, in particolare da Piemonte, Lazio e Campania. Il raccolto, sia in Italia che in Turchia, avviene solitamente tra l'inizio di agosto e la fine di settembre. Acquistiamo esclusivamente nocciole intere crude e provenienti dall'ultimo raccolto disponibile.

Anche in un'altra sezione dello stesso sito, Ferrero ribadisce: "Le nocciole provengono principalmente da Turchia e Italia. Ferrero è tra i maggiori utilizzatori al Mondo di nocciole e per questo ha adottato un piano che prevede di ottenere, entro il 2020, la tracciabilità del 100% delle nocciole utilizzate".

Salvini, che forse sperava di far partire un'altra polemica e di passare come il difensore assoluto dell'Italia e di tutto ciò che è italiani, ha fatto invece la figura di chi ha scoperto l'acqua calda.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO