Censis: per il 48% degli italiani serve l'uomo forte al potere, il 25% vuole l’Italexit. Cresce il razzismo

rapporto censis 2019

Per quasi la metà degli italiani, il 48%, al nostro Paese serve "un uomo forte al potere" che non debba farsi troppi scrupoli di dinamiche parlamentari o delle elezioni. Così secondo il Censis che oggi ha presentato il suo ultimo Rapporto sulla situazione sociale dell’Italia da cui si evince che il 69,8% dei nostri concittadini crede che nell'ultimo anno siano aumentati gli episodi di odio, intolleranza e razzismo verso gli immigrati, più al Centro (75,7%) e al Sud (70,2%) che nel resto d’Italia.

Secondo il 58% inoltre è in crescita anche l’antisemitismo, l’odio verso gli ebrei. A volere maggiormente l'uomo forte al comando quale panacea di tutti i mali è, come sottolinea l’indagine, la parte bassa della scala sociale: la percentuale sale dal 48% al 56% tra le persone con redditi bassi e al 62% tra le persone con un livello di istruzione più basso, per arrivare al 67% tra gli operai.

Sullo sfondo, la parola che meglio denota lo stato d’animo degli italiani e che è "incertezza", vissuta/percepita quotidianamente dal 65% degli intervistati: la crisi economica, l'ansia per il futuro e la sfiducia verso gli altri sfociano secondo il Censis in "pulsioni antidemocratiche" che fanno crescere l’attesa "messianica dell'uomo forte che tutto risolve".

In materia di Europa, sempre secondo il rapporto, il 25% degli italiani sarebbe favorevole all’Italexit, all’uscita dell’Italia dall’euro, contro il 62% che la pensa in maniera esattamente opposta.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO