Mara Carfagna: "L’uscita dall'euro sarebbe una sciagura e gli italiani lo sanno"

Mara Carfagna

La deputata Mara Carfagna, sempre più pronta a prendere davvero le redini di Forza Italia o di un nuovo partito, ha ufficialmente smesso da tempo di supportare le folli uscite di esponenti del centrodestra italiano, a cominciare da Matteo Salvini e dal leader di FI Silvio Berlusconi con cui è in rotta di collisione da mesi.

La Vicepresidente della Camera dei deputati ha deciso di intervenire pubblicamente su un altro tema delicato sollevato dal deputato leghista Claudio Borghi, che nelle ultime ore ha provato a riportare in auge la possibile uscita dall'Italia dalla moneta unica europea, un tema che periodicamente torna caro per i leghisti, mai quando sono al governo.

E così via Twitter Mara Carfagna ha preso una posizione netta:

L’uscita dall'euro sarebbe una sciagura e gli italiani lo sanno. Le forze politiche del centrodestra hanno il dovere di rassicurare gli italiani una volta per tutte: vogliamo riformare l'Ue, non tornare a una moneta debole che svaluterebbe stipendi e conti correnti.

Borghi si è sentito chiamato in causa e ha voluto replicare alla Vicepresidente della Camera dei deputati, accusandola addirittura di poco contatto con la realtà:

Tranquilla Mara, finché non lo vorrà almeno il 51% degli italiani ci terremo la tua amata moneta, tuttavia non confondere la rivalutazione del tuo stipendio perché sei diventata parlamentare con ciò che è successo agli Italiani. A loro l'Euro ha fatto un altro effetto.

Mara Carfagna, a quel punto, ha sfoggiato le competenze e l'esperienza acquisite nel corso degli anni:

Caro Borghi, da quando sono parlamentare ho studiato tanto e, anche con l’aiuto di veri esperti, ho compreso la causa del “male italiano”: la produttività, non l’euro. Servono riforme per promuovere formazione, innovazione, infrastrutture, competitività. Non certo la svalutazione... Perché non chiedi alle imprese italiane, magari del Nordest, cosa ne pensano della tua idea di uscire dall’euro? E alle famiglie che hanno contratto un mutuo?

La replica non si è fatta attendere:

Ah ho capito, qui c'è un problema di mancanza di studio. Vedi Mara, possiamo prendere qualsiasi posizione politica ma lo dobbiamo fare partendo dalle motivazioni corrette. La rata del mutuo è semplicemente una sciocchezza. I mutui stipulati prima dell'Euro sono rimasti in lire?

A segnare il punto, però, è stata Mara Carfagna, che ha zittito Borghi citando direttamente il suo leader Matteo Salvini:

No, qui c’è un problema di mancanza di serietà e di buon senso. Ma anche su quello si può lavorare. D’altronde Salvini è stato costretto a smentirti dopo un secondo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO