Manovra, Conte gela Renzi: "Vince la squadra, vince il governo"

conte manovra ok

Matteo Renzi rivendica la vittoria dopo il raggiungimento dell’accordo di maggioranza per la versione definitiva della manovra, ma Giuseppe Conte non ci sta. Il presidente del Consiglio ha replicato in serata con alcune dichiarazioni alla stampa e in seguito con un post sul proprio profilo Facebook nel quale parla di lavoro di squadra: "Non c'era nessun premio in palio. Non so cosa abbia vinto Renzi, abbiamo vinto tutti", ha sottolineato il capo dell’esecutivo.

“Ieri è stata una giornata intensa, ma sono soddisfatto per i risultati raggiunti - ha aggiunto con una nota su Facebook Giuseppe Conte - . Confrontandoci insieme a tutte le forze di maggioranza siamo riusciti a migliorare ancora di più la manovra economica. Una manovra che taglia in maniera significativa le tasse e che è attenta ai lavoratori, alle famiglie, alle imprese”.

Conte: "Rinviate plastic e sugar tax"

Insomma, ci sono voluti diversi vertici di maggioranza, tanta diplomazia tra le forze di governo molto eterogenee, ma alla fine quel che conte è il risultato finale, secondo il premier.

“Abbiamo deciso di azzerare la tassa sulle auto aziendali - prosegue - , di ridurre la plastic tax che entrerà in vigore a luglio, mentre la sugar tax partirà a ottobre così le aziende avranno il tempo di adeguarsi. Previsti inoltre altri fondi per i Comuni: per il 2020 saranno stanziati 100 milioni di euro in più, e gradualmente saremo in grado di far recuperare ai Comuni tutte le risorse necessarie. Altro impegno mantenuto con i nostri sindaci”.

Dopo polemiche, ripicche, dichiarazioni di fuoco e crisi di governo minacciate, dunque, la sintesi trovata sembra convincere tutti i partiti che sorreggono il governo Conte 2. La litigiosità può rappresentare un grosso limite all’azione dell’esecutivo, ma il presidente del Consiglio rimane ottimista e snocciola i traguardi raggiunti con la manovra 2020.

“Sono orgoglioso soprattutto delle cospicue risorse stanziate per i nostri vigili del fuoco: il Governo è riuscito a equiparare finalmente gli stipendi e il sistema previdenziale a quello delle forze di Polizia. Un intervento atteso da anni. Ricordo quando nelle scorse settimane insieme alla ministra Lamorgese e al sottosegretario Sibilia abbiamo incontrato i sindacati dei vigili del fuoco a Palazzo Chigi. Avevamo preso l’impegno che avremmo fatto tutto il possibile per venire incontro alle loro richieste. Ci siamo riusciti: già dal prossimo anno, quindi, saranno messi a disposizione 65 milioni di euro, che aumenteranno nel successivo triennio fino al raggiungimento della cifra di 165 milioni di euro a regime”.

La conclusione è una sorta di chiamata a raccolta per la maggioranza: se si vuole arrivare a fine legislatura bisogna giocare di squadra.

“Lo abbiamo fatto studiando e lavorando sodo, con concretezza e senza proclami. Il risultato lo abbiamo portato a casa. Quando facciamo il bene degli italiani vinciamo tutti, vince la squadra, vince il Governo. Vince l’Italia”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO