Mes, Gualtieri: "Dalla Lega campagna terroristica"

gualtieri mes lega salvini borghi

Roberto Gualtieri passa al contrattacco. Ospite di Lucia Annunziata a Mezz'ora in più su Rai Tre, il ministro dell’Economia ha risposto alle ultime uscite della Lega sul Mes: "Quella sul Mes - ha spiegato Gualtieri - è una discussione che ci sarebbe stata comunque, a prescindere da questo dibattito sopra le righe, ma è avvenuta in un contesto in cui la Lega, Salvini e Borghi con cinismo hanno iniziato a fare una campagna terroristica per spaventare le persone". Il ministro dell’Economia ha colto inoltre la palla al balzo per attaccare il leader del Carroccio anche sull’uscita poco felice sulla Nutella: "Certo - ha proseguito - , se non ci si riesce a esprimersi con competenza e serietà sulla Nutella. è evidente che la credibilità su ciò che si dice sul Mes sia piuttosto scarsa".

Intanto, il governo ha ottenuto in eurogruppo il rinvio della firma della riforma del Mes, ma Gualtieri auspica una risoluzione positiva, magari con l’appoggio anche di forze esterne alla maggioranza (Forza Italia?). "Il rinvio è un fatto - ammette - , ci sono anche dei miglioramenti che vanno valutati, c'è un orizzonte più largo sul pacchetto. Auspico che ci sia una risoluzione positiva che guardi in avanti e che raccolga il sostegno delle forze responsabili, anche non della maggioranza. Certo, chi vuole l'incidente, chi spaventa le persone in modo molto cinico dicendo che ci tolgono i soldi dai conto correnti, dubito possa convergere".

Gualtieri: "Nessuna crisi di governo"

Incassato l’accordo di maggioranza sulla manovra, il ministro dell’Economia sottolinea la discontinuità con la linea del precedente governo. "Con questa manovra abbiamo saldato il conto del Papeete: ha fatto il miracolo e rilancia crescita ed equità. Non penso - aggiunge - che ci sia una crisi e che si andrà a votare a gennaio".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO