MES, Camera e Senato approvano la risoluzione. Tre senatori 5 Stelle pronti a passare alla Lega

Grassi, Urraro e Lucidi lasceranno i 5 Stelle per passare alla Lega?

Conte su Mes

Anche il Senato ha approvato la risoluzione della maggioranza sulle modifiche al Mes. La discussione a Palazzo Madama è stata complessivamente più serena rispetto a quella di Montecitorio. Alla fine la risoluzione di maggioranza è stata approvata con 164 voti a favore, 122 contrari e 2 astensioni. Sono stati 4 i senatori del Movimento 5 Stelle che hanno espresso voto contrario alla risoluzione: Gianluigi Paragone, Ugo Grassi, Francesco Urraro e Stefano Lucidi. In tutto, invece, erano 32 gli assenti, soprattutto tra le fila di Forza Italia.

Gianluigi Paragone ha così annunciato la sua decisione, specificando di voler continuare a far parte del Movimento 5 Stelle: "La mia non è una dichiarazione in dissenso prodromica a un cambio di gruppo. Voglio solo invitare il mio gruppo e il governo a stare attenti a una questione: il Mes sta dentro un'architettura neoliberista dell'Europa, che ci nega una seria e incisiva politica espansiva. Con queste sue politiche l'Europa ci nega la possibilità di crescere".

Il destino di Ugo Grassi, Francesco Urraro e Stefano Lucidi, invece, ancora non lo si conosce con esattezza. Stando alle indiscrezioni, però, sarebbero prossimi a passare nel gruppo della Lega.

MES, la Camera approva la risoluzione della maggioranza

Con 291 voti a favore e 222 contrari, la Camera dei Deputati ha approvato oggi la risoluzione della maggioranza sulle modifiche al Meccanismo europeo di stabilità (MES) sulla quale il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle avevano trovato la quadra durante la notte.

Nel pomeriggio la storia si ripeterà al Senato, ma lì i numeri sono meno certi visto i già annunciati ribelli del Movimento 5 Stelle che potrebbero votare no alla risoluzione e, secondo le indiscrezioni, decidere addirittura di abbandonare M5S e passare tra le fila della Lega.

Si parla di almeno tre ribelli guidati dal senatore Stefano Lucidi, che ha ribadito la propria contrarietà nel suo intervento odierno a Un Giorno Da Pecora:

La mia posizione sul voto di oggi pomeriggio alla risoluzione del Mes? È contraria, voterò no, io ne faccio una questione di metodo, che è dipeso da chi ha scritto questo documento. Farò una dichiarazione in dissenso esponendo le mie ragioni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO