Elezioni Gb, Salvini esulta e Renzi punta il dito contro "la sinistra radicale"

Il successo di Johnson nelle elezioni in Gran Bretagna è stato salutato con soddisfazione da Matteo Salvini su Twitter: "Go Boris Go! Sinistra sconfitta anche in Gran Bretagna!". Poi a Radio Crc il leader della Lega e dell'opposizione ha meglio articolato il suo pensiero, lanciandosi in un parallelismo tra Italia e Gran Bretagna: "Boris Johnson ha detto agli inglesi cosa voleva proporre, un taglio delle tasse, mentre la sinistra voleva onnipresenza dello Stato e più tasse. È come adesso in Italia, con la differenza che in Gran Bretagna hanno avuto la fortuna di votare, mentre in Italia siamo ostaggio di una minoranza. Sono convinto che, se si votasse, anche qui finirebbe come in Gran Bretagna".


Matteo Renzi ha invece puntato il dito contro Corbyn, rivendicando il suo modello per una sinistra moderna. Ancora una volta Renzi ha rispolverato la sua passione per Tony Blair, che trasformò la sinistra inglese in un "centro radicale", una definizione che coniò proprio l'ex primo ministro inglese. Per Renzi è lui il modello da seguire: "La sinistra radicale, quella estremista, quella dura e pura è la migliore alleata della destra. Continuate pure ad insultare Blair e tenervi Corbyn: alla fine così vince la destra più radicale. E alla fine la Brexit sarà colpa anche di questo Labour".


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO