Zingaretti avverte Di Maio e Conte: "La pazienza ha un limite"


Il segretario del Pd Nicola Zingaretti avverte il M5S, all’indomani del passaggio del senatore pentastellato Ugo Grassi nei banchi della Lega: "Ai colleghi di governo diciamo che in noi troveranno sempre alleati aperti. Il Pd è una forza responsabile e seria che non urla, e credo sia apprezzato dalle persone. Ma la strada del governo va condivisa, come una cordata. A Conte l'onere di guidarla".

Parlando stamattina alla Direzione nazionale del Partito democratico, Zingaretti è tornato a ribadire che la lealtà tra alleati di governo non può essere a senso unico "perché anche la pazienza ha un limite".

Il segretario dem precisa che non vuole minacciare la crisi ma "non siamo la fanteria obbediente a chi grida più forte. Occorre una maggioranza in cui si sia alleati e non avversari. Sulla Manovra la via del confronto ha prodotto un risultato che noi difendiamo, ma ora occorre alzare l'asticella per convincere gli italiani che diamo loro una prospettiva".

Nel Pd, assicura Zingaretti: "Rimaniamo convinti sull'impianto di questa maggioranza: non un contratto ma una alleanza. Oggi questa impostazione viene messa in discussione ma a noi appare ancora più necessaria che ad agosto".

Il partito, prosegue il segretario, inizierà "l'anno politico con un appuntamento di confronto e una discussione con i gruppi dirigenti, la delegazione di governo, i gruppi parlamentari e gli amministratori per costruire la nostra proposta del 2020".

Poi il richiamo al premier: "Andiamo avanti ma non fermiamoci in un eterno presente, perché non serve all’Italia. L'appello a Conte è che proponga un'agenda condivisa. Portiamola avanti non solo con la forze della maggioranza ma anche con le forze sociali, del lavoro e del mondo produttivo".

Sulla revisione della legge elettorale Zingaretti si dice favorevole "anche a una legge proporzionale, purché con consistenti sbarramenti, che preveda liste corte e affronti il problema dei fuori sede. Anche perché l'alternativa è che rimanga l'attuale legge elettorale che ritengo pessima".

Gli alleati di governo avevano già respinto l’ipotesi dem di legge elettorale a doppio turno nazionale con possibilità di apparentamento.

nicola-zingaretti-pazienza ha un limite

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO