Impeachment: Donald Trump è il terzo Presidente Usa a essere messo in stato di accusa

È arrivato lo storico voto della Commissione della Camera dei Rappresentanti.

Donald Trump autografa muro con Messico

La Commissione Giustizia della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti d'America havotato a favore dell'impeachment di Donald Trump che, così, diventa il terzo inquilino della Casa Bianca a essere messo in stato d'accusa, anche se manca ancora il voto dell'Aula, che arriverà la prossima settimana, ma che è praticamente scontato visto che la Camera è a maggioranza democratica.

I capi d'accusa sono due, quello di abuso di potere e quello di ostruzione al Congresso per aver esercitato pressioni sull'Ucraina affinché indagasse dell'avversario politico Joe Biden. Entrambi gli articoli che contemplano tali accuse sono passati con il voto della maggioranza dei democratici e il no dei repubblicani.

La Casa Bianca ha affidato il compito di riportare una reazione alla portavoce Stephanie Grisham, che ha detto che l'impeachment è "una farsa disperata" dei democratici e ha anche sottolineato che il Presidente spera in un trattamento equo al Senato, che prenderà in esame la questione all'inizio del 2020. I due Presidenti messi in stato d'accusa prima di Trump, lo ricordiamo, sono stati Andrew Johnson nel 1868 e Bill Clinton nel 1999, entrambi democratici, mentre Richard Nixon, per lo scandalo Watergate, si dimise prima che la procedura venisse formalmente avviata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO