Renzi assicura sulla tenuta dell'esecutivo, ma vorrebbe le scuse di Luigi Di Maio

Matteo Renzi - Italia Viva - Contro maggioranza

Matteo Renzi sempre più come Matteo Salvini, disperatamente a caccia di consensi e tendente a vedere persecuzioni ovunque. Proprio come l'ex Ministro dell'Interno, che per mesi ha rassicurato sulla tenuta dell'esecutivo gialloverde per poi lanciare affondi per destabilizzare la maggioranza, Matteo Renzi invita tutti a "stare sereni" per poi andare all'attacco.

È successo a più riprese, all'inizio dell'attuale legislatura, ed è accaduto anche oggi nell'intervista concessa al Corriere della Sera. Renzi si dice convinto che non sarà neanche la vicenda della Banca Popolare di Bari a far cadere il governo, ma allo stesso tempo chiede pubblicamente le scuse di Luigi Di Maio.

Di Maio ha utilizzato contro di noi un linguaggio violento per provvedimenti molto più soft di quelli che voterà stasera in Consiglio dei Ministri. In un mondo normale Di Maio oggi dovrebbero scusarsi, per Etruria come per Bibbiano, ma so che è chiedere troppo: basterebbe che capisse quanto male fanno violenza verbale e menzogne. Il tempo è galantuomo, sempre. E la verità arriva, prima o poi ma arriva.

Renzi, come accaduto in ogni occasione pubblica da un paio di settimane a questa parte, ha approfittato della vetrina concessa dal Corriere Della Sera per tornare sul caso della Fondazione Open e di come l'inchiesta abbia influito in modo negativo sulla crescita di Italia Viva, anticipando anche una campagna elettorale a tappeto che richiama la strategia staliniana:

Dopo le tonnellate di fango che ci hanno scaricato addosso mi pare che i dati siano ottimi: siamo ancora vivi, il tentativo di infanticidio è fallito. Saremo al 10% alle prossime politiche. E da gennaio ripartiremo a girare per tutta Italia. Dopodichè io su Open ho parlato in Aula, a testa alta, rispettando il Parlamento e augurando buon lavoro ai magistrati.

E le similitudini con Salvini non finiscono qui. Poche ore fa, via Twitter, Renzi ha voluto rendere omaggio ai Nutella Biscuits, elogiando il risultato ottenuto da Ferrero col nuovo prodotto. Salvini si sarebbe fotografato mentre addentava i biscotti, Renzi ci ha risparmiato la scena e si è limitato a immortalare i biscotti rimuovendosi dal quadro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO