Servizio Pubblico, puntata 17 gennaio 2013 - Il live su PolisBlog

00.20 Finisce la diretta.
00.20 Topolino resuscitato.

00.18 Rivoluzione civile.

00.17 Voto utile.

00.16 Gay e presepe.

00.15 Monti illuso.

00.15 Napolitano.

00.14 Fiat.

00.13 Le vignette di Vauro.
00.12 "Sallusti ha 7 condanne penali per diffamazione".
00.11 Travaglio ripercorre alcune delle sue vicissitudini giudiziarie.
00.08 "Io contro di lui ho vinto sempre le cause". Travaglio su Berlusconi.
00.06 Prima di Vauro, postilla di Travaglio. Che ribadisce di non aver nessuna condanna penale.

23.59 "Della Bossi-Fini cambierei solo il limite dei 6 mesi per cercare un nuovo lavoro e aggiungerei la tutela per chi ha messo su famiglia". "Berlusconi non vincerà". Pubblicità, poi le vignette di Vauro.
23.57 Fini: "Berlusconi crede che governare e comandare siano due sinonimi".

23.54 La Carfagna rivendica di essere stata avversaria politica di Cosentino: "Ma le liste non devono essere fatte dalla magistratura". E poi: "Non spetta a me dire se Cosentino va candidato. Facendo parte di un partito ci si adegua. Decide la commissione voluta dal Pdl".
23.53 Intervista a Mara Carfagna.

23.52 Battibecco prolungato tra Fini e Landini. Il leader di Sel nega che con Monti ci siano stati tagli lineari.
23.46 "Sei un conservatore, sei fuori dal tempo". Fini a Landini.
23.42 Salvini propone: "Appalti a chilometro zero". Fini ironizza: "Per fare un'autostrada che facciamo: 1 km per ogni impresa in base al territorio?"
23.41 Salvini ammette: "A Roma non ci siamo riusciti a far passare il federalismo".
23.40 "Il primo evasore in Italia è lo Stato, che deve 80 miliardi di euro ai fornitori".

23.37 "Salvini se la prende con i gestori di slot machine che evadono".
23.36 Il Presidente della Camera sull'evasione: "Il redditometro non risolve i problemi. Limitare l'uso del danaro corrente non è una cosa pauperista ma serve per combattere la criminalità".
23.34 Fini dice di non essere d'accordo con l'analisi di Santoro sul governo tecnico. Poi sottolinea quando pesi in Italia la corruzione e l'evasione fiscale.
23.30 Santoro a Fini: "Il governo Monti ha prodotto tagli lineari. Lei era contro quelli di Tremonti...".
23.28 Con Dragoni si introduce il tema dell'austerità. Essa è necessaria o aggrava la crisi?

23.24 Si va nel Nord Italia, per dare voce a leghisti delusi. Che hanno deciso di farsi giustizia da soli in caso di rapine, perché "fuori c'è lo schifo".
23.17 Pubblicità.
23.15 "Fare un bel comizio è facile, governare è difficile".
23.14 Fini rimprovera Landini di aver fatto un comizio politico e di credere che la Fiom sia l'unico sindacato che difende i lavoratori.

23.11 Landini: "Monti non è mai stato un tecnico, ha fatto scelte politiche".
23.10 Fini: "Monti si candida quindi l'accusa di tecnocrate cade".
23.08 Salvini: "In Lombardia i sindacati non permettono di licenziare il dipendente che ruba nelle valige dei viaggiatori".
23.06 "Serve una legge sulla rappresentanza sindacale". Conclude così Landini.
23.03 Landini si riscalda: "In campagna elettorale tutti dicono che faranno, ma finora chi c'era al governo? Chi vi ha impedito di farlo?".

23.02 Per Landini destra e sinistra non sono la stessa cosa.
23.01 "Fini, non puoi tirarti indietro. Avete vissuto nell'immondizia e siete rimasti sempre senza dimettervi!"
22.56 Parola ad un avvocato da sempre in contrasto con il potere della banche. Il tema è quello della tecnocrazia. "Destra e sinistra erano d'accordo nel sostenere gli interessi delle banche. Monti è stato il top".

22.52 Salvini: "Monti è il peggio". Poi contesta il fatto che in Europa siano stati eliminati i dazi, permettendo che i prodotti realizzati dai bambini in Bangladesh possano arrivare in ogni Stato.

22.48 La Innocenzi chiede a Fini come fa a coesistere la sua idea di destra con quella di Monti.
22.47 Per Monti il bipolarismo non è per nulla auspicabile.

22.44 "La prima casa è sacra". Parola di Grillo. Grillo non risponde su Casapound. Intanto Santoro precisa: la prima condanna di Dell'Utri è antecedente alle parole di Fini.
22.43 In onda un altro frammento di Grillo.
22.41 "Il mio errore maggiore è stato quello di aver sciolto AN facendo in modo che Berlusconi diventasse padrone del partito".
22.39 Fini: "Mio giudizio su Dell'Utri era anteriore alle notizie sui suoi processi".
Travaglio smentisce: "Nel 2006, a quando risale quella dichiarazione, Dell'Utri era già sotto processo".
22.37 Quindi in onda l'intervista a Cosentino. Il quale dice che o si candida nel Pdl o non si candida.

22.35 Colpo basso: Santoro manda in onda le parole di Fini il quale qualche anno fa esaltò il valore umano di Dell'Utri, per il quale disse di avere stima.
22.34 Poi critica le scelte dei candidati da parte di Fli, Monti e Udc.
22.30 Travaglio legge anche le dichiarazioni di Fini che dopo il predellino assicurò che An non si sarebbe mai sciolta per unirsi al Pdl.
22.29 Marco Travaglio rimprovera a Fini il suo passato al fianco di Berlusconi. E i suoi riflessi lenti nell'allontanarsi dal Cavaliere.
22.23 Fini chiede al leghista: "Le pensioni agli operai lombardi chi le deve pagare?"- Salvini risponde: "Lo Stato".
22.22 Ancora Salvini:

I tagli del governo monti alla sanità colpiscono la Lombardia e l'Emilia e apre posti letto in Calabria e Puglia. Mi chiedo: alla macchina che tira in questo momento difficile le buchi le gomme?

22.20 Salvini: "E' equo che il Nord paga di più del Sud?"
22.17 Fini informa Salvini che "la Lombardia ha più dipendenti pubblici del Lazio".
22.14 Fini risponde alla proposta del 75%: "I prodotti delle aziende lombardi molto spesso sono lavorati lontano dalla Lombardia. E poi verrebbe meno la solidarietà tra le regioni. E' propaganda".

22.13 "La Fiat è stata condannata 40 volte per comportamento antisindacale e una volta per aver discriminato i lavoratori per la loro tessera politica".
22.10 "Monti, non vada solo a Melfi. Vada a Termini Imerese, dove lo stabilimento è chiuso".

22.09 Tocca a Landini.
22.07 In onda l'incontro a Melfi tra Monti e Marchionne.

22.06 "Fini mi sta cordialmente simpatico. Aveva detto che Berlusconi si sarebbe dimesso lo avrebbe fatto anche lui".
22.05 Santoro ironizza: "Organizzare un po' di casini, insomma. Magari chiedendo qualche consulenza alla Minetti".
22.03 Salvini rilancia la proposta: "Ogni regione si tenga il 75% delle proprie tasse". Poi dice di essere favorevole alla tassazione della prostituzione.
22.02 Salvini risponde, ma tiene a precisare che ci sono problemi più importanti.

22.01 Tocca a Salvini: "Perché la Lega si allea di nuovo col Pdl e cosa non trova corretto in quello che dice Fini?"
21.59 Santoro chiede: "Perché non si è dimesso da Presidente della Camera?" "Se mi fossi dimesso non so cosa sarebbe successo per l'Italia. Ho preferito prendermi questa responsabilità".
21.57 Fini racconta di essersi vergognato quando in Parlamento è stata votata la mozione per cui Berlusconi ha chiamato la Procura per Ruby per l'interesse supremo dell'Italia.
21.56 Per Fini Berlusconi ha un'idea plebiscitaria della democrazia.
21.55 Fini ricorda le definizioni dei magistrati da parte di Berlusconi: "Non mi pento di quel dito alzato, ho dimostrato che il re è nudo".
21.54 Risposta fiume di Fini. Che ricorda che secondo Berlusconi è stato lui a impedire la riforma della giustizia.
21.52 "Berlusconi è un uomo che pur di raggiungere i suoi obiettivi è disposto a tutto".
21.51 "Berlusconi mi negò la possibilità di esprimere critiche politiche". "Se non fosse stato per il mio gesto Berlusconi sarebbe ancora Premier".
21.49 Fini ricorda che chiese lumi sulla democrazia interna nel Pdl, sull'idea dello stato economico dell'Italia in quel momento e su altre questioni politiche.

21.48 Santoro chiede a Fini perché disse 'che fai mi cacci' a Berlusconi.
21.47 Nel montaggio spazio anche alla barzelletta raccontata da Berlusconi da Giletti.
21.44
21.43 Si parte con Berlusconi-Fini e con il comizio di Grillo.

21.36 Pubblicità.
21.35 Santoro quindi cita il Guardian che scrive che Berlusconi è stato in difficoltà in quella puntata.
21.34 Santoro se la prende di nuovo col Corsera che ha scritto stamane che Santoro guadagna in base ai punti di share. E definisce l'articolo "pateracchi schifosi".
21.32

Per La Repubblica ci siamo venduti. Allora perché sul loro sito hanno diffuso così tanto la nostra puntata, mettendoci pure la pubblicità? E poi hanno titolato: "Berlusconi fa il 33%". E noi? E Travaglio? E Giulia? E gli operatori? E la regia? Non contano niente!

21.30 Santoro passa a confutare l'accusa del "avete concordato delle regole": "La regola era si parla di tutto, ma non entriamo nelle dinamiche processuali. Prima ci dicevano che non possiamo trasformare la tv in un'aula giudiziaria".
21.29 "Considero un trionfo di civiltà che Berlusconi sia entrato in questo studio senza nemmeno un insulto".
21.28 "Ci hanno detto che abbiamo ucciso l'antiberlusconismo. Ma non era già morto?"

21.27 "La 7 Non pensavo potesse fare più del 18%".
21.26 Il conduttore cita il sondaggio della Ipsos che in effetti mostra come la perfomance da Santoro non abbia rinsaldato la credibilità politica di Berlusconi.
21.25 Santoro smonta i sondaggi comparsi sul Corriere della Sera, datati prima dell'ospitata di Berlusconi a Servizio Pubblico oppure confrontati col 17 dicembre quando il Cavaliere non era ancora nuovamente sceso in campo.
21.23 Santoro cita i titoli degli articoli del Corriere: "Dopo Santoro il Pdl spera". "Per la prima volta in Lombardia il Pdl supera il Pd".

21.21 Inizia sulle note di Il piave mormorava l'anteprima. Santoro subito contro "Giuseppe Pound Grillo" che aveva detto che Santoro era stato ospite di Berlusconi e non il contrario.

Torna stasera l'appuntamento con Servizio Pubblico, il talk show condotto da Michele Santoro su La 7. Alle ore 21.10 ospiti in studio saranno Gianfranco Fini, leader di Fli, il leghista Matteo Salvini e il segretario della Fiom Maurizio Landini.
Il titolo scelto per la puntata - che PolisBlog seguirà come di consueto in tempo reale - è La sciagura sei tu.
Si tratta del ritorno in video di Michele Santoro e della sua squadra (tranne Ruotolo, ormai sceso in politica) a 7 giorni di distanza dall'ospitata-evento di Silvio Berlusconi. Che peraltro ha scatenato da più parti critiche nei confronti del conduttore salernitano, reo di aver contribuito alla risalita nei sondaggi dello stesso Presidente del Pdl. La risposta di Santoro non tarderà ad arrivare.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO