USA, Trump è sotto impeachment. A gennaio il processo in Senato

Donald Trump è diventato ieri il terzo presidente degli Stati Uniti d'America ad esser messo in stato d'accusa con la procedura di impeachment. Prima di lui solo Andrew Johnson nel 1868 e Bill Clinton nel 1998.

Ieri sera, dopo una lunga giornata di discussioni, la Camera dei Rappresentanti ha approvato i due articoli formulati nei giorni scorsi: abuso di potere, relativamente alle pressioni fatte all'Ucraina per indagare sul figlio del suo rivale politico Joe Biden, e ostruzione del Congresso per aver bloccato testimoni e documenti.

L'accusa di abuso di potere è stata approvata con 230 voti a favore e 197 contrari, quella di ostruzione del Congresso con 229 voti a favore e 198 contrari. Se c'era pochi dubbi che la Camera dei Rappresentanti a maggioranza democratica riuscisse nell'intento di assicurare che Donald Trump venga processato, il prossimo passo si preannuncia tutt'altro che semplice.

Tutti i repubblicani alla Camera dei Deputati hanno votato contro l'impeachment e questo dovrebbe darci un assaggio di quello che accadrà in Senato, dove si terrà il processo vero e proprio a Donald Trump. Lì sono i repubblicani ad avere la maggioranza e nessun'altra procedura di impeachment è andata a buon fine: sia Johnson che Clinton furono assolti in Senato, mentre Richard Nixon preferì dimettersi prima dell'avvio della procedura di impeachment.

La storia rischia quindi di ripetersi, con Donald Trump che verrà assolto da ogni accusa. Anche per questo la rappresentante della Camera dei Deputati, Nancy Pelosi, ha precisato che non invierà tutta la documentazione al Senato solo quando ci saranno garanzie che Trump verrà sottoposto ad un giusto processo.

Numeri alla mano, però, per condannare Trump e rimuoverlo dalla carica di Presidente degli USA serviranno i due terzi dei voti al Senato e questo significa che 20 senatori repubblicani dovranno votare contro Donald Trump. E nessun repubblicano, al momento, ha manifestato l'intenzione di volerlo fare.

Il diretto interessato, intanto, ha parlato senza mezzi termini di "assalto all'America" e di "atroci bugie da parte della sinistra radicale".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO