Le Sardine contro i decreti Sicurezza: "Per colpa di Salvini multe salate a 21 famiglie senza stipendio"

A Prato protestavano perché non ricevevano lo stipendio da sette mesi.

Le Sardine contro il decreto Sicurezza

Le Sardine hanno dedicato un loro tweet natalizio alle 21 famiglie di Prato che si sono ritrovate la notifica di una multa da ben 4mila euro perché, in base all'applicazione del Decreto Sicurezza, quello voluto da Matteo Salvini, la loro protesta andata in scena a ottobre si è trasformata in un blocco stradale e dunque andavano multati.

Le Sardine hanno scritto sui social:

"Mentre Salvini mangia il panettone e manda auguri a tutta Italia, 21 famiglie di Prato si trovano con una multa da 4.000€. La loro colpa? Un padre o una madre che ha manifestato chiedendo uno stipendio che non vedeva da 7 mesi. Sono gli effetti dei 'decreti Sicurezza'"

Le multe sono state notificate proprio in questi giorni a ridosso di Natale e a darne notizia è stato il sindacato Si Cobas di Prato, che ha spiegato che i lavoratori multati sono dipendenti della tintoria "Superlativa" e protestavano per denunciare le loro insostenibili condizioni di lavoro e il fatto che da ben sette mesi erano senza stipendio. Nella nota di Si Cobas si legge:

"Lavoro nero, turni di 12 ore al giorno per sette giorni la settimana, negazione di diritti elementari come quelli alla malattia e le ferie, paghe che spesso non superano i mille euro al mese: questa è la realtà contro cui i lavoratori colpiti dalle multe si stanno battendo"

La manifestazione è avvenuta, secondo il sindacato, in una strada che non è un'arteria di grande scorrimento e dunque non è possibile pensare che quegli operai abbiano costituito una minaccia per la sicurezza. Questa sarebbe la prima applicazione della norma dei decreti Salvini che sanziona chi organizza proteste con occupazione di strade pubbliche.

Si Cobas ha ora chiesto anche l'intervento del sindaco per cercare di rimediare a questa assurda situazione in cui i lavoratori sono stati massacrati prima dal comportamento dell'azienda e poi dallo Stato che li punisce solo perché hanno provato a far valere i propri diritti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO