Libia, tra Conte e Putin "lunga e articolata conversazione" telefonica

Il Premier ha sentito anche il Presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi.

Giuseppe Conte e Vladimir Putin

Nonostante siano in corso le festività natalizie, le relazioni internazionali dell'Italia non si fermano e sia il ministro degli Esteri Luigi Di Maio sia il Premier Giuseppe Conte hanno avuto in questi giorni delle importanti telefonate di lavoro.

Oggi Conte ha avuto, secondo quanto riferito da Palazzo Chigi, una "lunga e articolata conversazione" telefonica con il Presidente russo Vladimir Putin. Hanno parlato delle crisi in Ucraina e in Siria, ma il tema principale è stat ala situazione in Libia e su di essa si aggiorneranno costantemente, vista l'importanza strategica che essa riveste sia per l'Italia sia per la Russia.

Il Premier italiano ha parlato oggi anche con il Presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi, anche in questo caso la crisi libica è stato l'argomento principale, ma c'è stato modo anche di rilanciare la collaborazione giudiziaria sull'omicidio di Giulio Regeni.

Luigi Di Maio, che ieri aveva parlato con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, in questi giorni ha sentito anche il suo omologo turco Mevlut Cavusoglu. Proprio la Turchia si sta muovendo sulla questione libica e il Presidente Recep Tayyip Erdogan ha annunciato che quando il Parlamento tornerà a lavoro il 7 gennaio sarà chiamato a decidere su un provvedimento relativo all'invio di truppe in Libia.

Erdogan ha detto:

"Noi andremo nei posti in cui siamo stati invitati ad andare. Dal momento che esiste un invito esteso dalla Libia, noi lo accoglieremo"

Intanto ci sono state tre raid aerei delle forze guidata del generale libico Khalifa Haftar su Zawiya e questi attacchi, secondo una fonte ospedaliera citata dal Libya Observer, hanno provocato la morte di tre civili e il ferimento di altri dieci.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO